Saving Hope, La 7 si fa la Serata Doc con un altro medical drama

Saving HopeAlla fine, anche La 7 è riuscita a farsi la sua "Serata doc". L'abbinata di due diversi medical drama, tipico un tempo di Italia 1, sbarca da questa sera sulla rete di Telecom Italia Media grazie all'accoppiata dell'ottava stagione di "Grey's anatomy" con la nuova "Saving Hope", in onda alle 22:05 con due episodi.

Il traino dello show di Shonda Rhimes, che in queste settimane non ha deluso la rete, regalandole tra gli 800 ed i 900 mila telespettatori a puntata (numeri buoni per un telefilm della rete, considerati i bassi ascolti delle altre serie tv proposte dal canale), potrebbe dunque servire a creare una nuova dipendenza verso una serie tv che fonde gli aspetti tipici del medical a quelli insoliti del sovrannaturale.

"Saving Hope" è ambientato a Toronto, dove lavora Alex (Erica Durance, Lois Lane in "Smallville"), divisa tra il suo lavoro di chirurga e la vita privata. Alex è fidanzata con Charlie (Michael Shanks, Daniel Jackson in "Stargate-SG1" ed Hawkman in "Smallville"), che però è anche il capo del reparto di Chirurgia del suo ospedale. A causa di un incidente, però, Charlie finisce in coma, ed Alex le proverà tutte per riportarlo da lei.

Saving Hope
Saving Hope Saving Hope Saving Hope

La particolarità della serie sta nel fatto che gli eventi all'interno dell'ospedale saranno seguiti dallo stesso Charlie che, vivendo un'esperienza extracorporea, si aggira per i corridoi del nosocomio senza essere visto ed osservando il lavoro dei colleghi e, soprattutto, di Alex.

Un po' come la voce fuori campo di Meredith in "Grey's anatomy", insomma, Charlie racconta ai telespettatori le difficoltà del mestiere, mostrando in ogni puntata diversi casi che i medici, tra cui Joel (Daniel Gillies) e Shahir (Huse Madhavji), devono affrontare. Ma, come in tutti i medical drama che si rispettino, le storie dei pazienti si intrecciano a quelle dei dottori.

Una trama non innovativa, ma abbastanza forte da coinvolgere il pubblico amante delle vicende in corsia, anche in America: ideata inizialmente solo per il Canada, i creatori della serie quando sono andati in America per cercare una rete che ne trasmettesse gli episodi, sono riusciti a convincere la Nbc, che è entrata nel progetto contribuendo alla realizzazione dello show.

Per questo, i tredici episodi della prima stagione sono andati in onda in contemporanea sia in America che in Canada. Una strategia vincente per i vertici delle reti, che hanno deciso di rinnovare "Saving Hope" per una seconda stagione, che inizialmente sarebbe dovuta essere di tredici episodi, poi aumentati fino a diciotto.



Saving Hope

Saving Hope
Saving Hope
Saving Hope
Saving Hope
Saving Hope
Saving Hope
Saving Hope
Saving Hope

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: