Ambrogino ad Enzo Biagi, Pdl milanese contrario

Divide ancora la figura di Enzo Biagi, il giornalista scomparso il 6 novembre 2007, non è gradito ai membri della maggioranza (Forza Italia e Alleanza Nazionale) della Commissione per le benemerenze civiche del Comune di Milano che deve stabilire a quali personaggi assegnare l'Ambrogino d'Oro, la prestigiosa onorificenza conferita annualmente. La proposta di un Ambrogino alla memoria, dopo quello ricevuto in vita dal giornalista, era stata già bocciata lo scorso anno per motivi tecnici.

All'epoca si disse che la sua "candidatura" era giunta in ritardo, ora invece la maggioranza è compatta nel rifiutare la concessione del premio nonostante le diverse uscite pubbliche del Sindaco Letizia Moratti che aveva auspicato l'assegnazione ad Enzo Biagi dell'Ambrogino. Dopo una discussione durissima, protrattasi per tutta la notte, i membri della minoranza nel consiglio comunale milanese hanno polemicamente abbandonato la seduta della Commissione alle 4 del mattino.

Per la maggioranza assegnare l'Ambrogino a Biagi sarebbe "superfluo" perchè il nome del giornalista è già stato inserito, con tutti gli onori possibili, nell'ultima targa inserita nel Famedio del Cimitero Monumentale di Milano. L'indignazione delle opposizioni di fronte a questa presa di posizione è priva di distinguo, in molti ricordano le promesse fatte subito dopo la scomparsa di Biagi e il primo rifiuto per l'onorificenza. Ultima speranza è che il Sindaco Moratti si prenda carico personalmente di persuadere i membri della sua maggioranza a concedere il premio, ma sembra un'ipotesi molto improbabile.

  • shares
  • +1
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: