• Tv8

Elisabetta Canalis: “A Vite da copertina porterò del mio. Il gossip non mi fa più paura”

A TvBlog parla Elisabetta Canalis, nuova conduttrice della sesta stagione di Vite da Copertina. E su Sanremo: “Lo rifarei altre mille volte”

Da oggi pomeriggio alle 17:30 il via alla nuova edizione di Vite da Copertina su Tv8. Nuovo studio e anche nuova conduzione, via Rosanna Cancellieri arriva Elisabetta Canalis che torna alla conduzione di un programma dopo anni. La differenza (non da poco) sta nel fatto che per lei si tratterà di una prima volta in un programma tutto suo. Le novità non mancheranno, neppure le tradizioni della trasmissione ormai giunta alla sua sesta edizione.

TvBlog ha intervistato la showgirl che non nasconde quel pizzico di emozione, le abbiamo chiesto quali sono gli ingredienti di questa stagione.

Nuovo capitolo per Vite da copertina, raccontaci come sarà:

Sto cercando di entrare in punta di piedi in un programma che già esisteva sperando di poter dare del mio sempre di più. Non sarà strutturalmente stravolto, sarà sempre lo stesso programma che avete visto prima. Ovviamente ci sarà qualche puntata in cui con qualche ospite ci interagisci di più, chiacchieri e scherzi. Altre in cui l’ospite potrebbe conoscere l’argomento più di te, parlo di televisione, di serie straniere e a quel punto può capitare il giornalista che parla di cinema. C’è un po’ di tutto. Secondo me è un programma scorrevole, carino, divertente, da guardare e non è mai un programma che può danneggiare qualcuno.

Per anni hanno parlato della tua vita, inevitabile domandarti come ci si sente a passare dall’altra parte dello steccato:

Sai, il gossip mi è servito. E’ stato molto positivo in alcuni casi, mentre in altri è stato persino invasivo. Ora non ho più paura del gossip, non mi googlo da tanto, avevo smesso da diverso tempo perché è una malattia. C’erano dei periodi in cui la stampa era molto presente nella mia vita quindi, anche personalmente, era diventata pesante. Al di là di questo comunque mi ha portato tanta fortuna.

Quindi adesso torni in un programma come conduttrice e per la prima volta da sola. Quando ti è stato proposto, qual è stato il primo pensiero che ti è balzato in testa?

“Wow, che figata, la voglio fare” poi vabè, devo pure incastrare i tempi. Come sai io vivo negli Stati Uniti, però io ho dato piena disponibilità e loro mi sono venuti incontro. Spesso torno in Italia per registrare 20 puntate e poi torno a casa mia, lo sto registrando a pezzi, ma a Sky sono stati dei grandi. Poi io ho una bambina, a volte può venire e a volte no…

Ti stai trovando bene? 

Sì, mi piace molto. Anche in studio mi sto ambientando, lavori fianco a fianco con le persone però devo dirti che anche come orari di lavoro siamo stati dentro. Avevo molta paura di questo, speravo che non mi uccidessero perché pensavo che tornando dopo un sacco di anni forse potevo essere più lenta di quelli che c’erano prima, invece siamo stati precisi.

Quanto porterai della tua esperienza da Vita da copertina?

E’ successo che io, magari, ho dato delle notizie che magari gli autori non sapevano e dunque le abbiamo integrate. Daremo notizie che in Italia forse non sono nemmeno arrivate. Il mio contributo personale sarà quello di portare un altro punto di vista su certe cose.

Qualche anticipazione che noi non sappiamo?

Parleremo di Raffaella Carrà, lo avremmo fatto anche al di là della sua scomparsa, ma non si può parlare di spettacolo senza parlare di lei. Ci saranno alcuni appuntamenti in cui tratteremo di medicina estetica, ho personalmente invitato dei medici che stimo.

Qual è la vita da copertina che ti appassiona di più?

Mi è piaciuta molto la puntata che abbiamo fatto su Elodie. E’ una puntata che mi ha fatto scoprire la vita di questa cantante che non è sempre stata facile, secondo me è bello ricordare la gavetta che si fa. Poi Emma, mi coinvolge personalmente, lei è una ragazza fantastica, una presenza importante per me quando ero un po’ più defilata. Lei ha talento e crescerà sempre di più.

Invece qual è la vita da copertina che vorresti vivere, oltre la tua chiaramente

Wow che domanda! (sorride, ndr) Ehm…io sono contenta della mia, ho tutto quello che voglio. Quello che mi piacerebbe fare è quello di riuscire a lavorare e fare sempre più programmi, quindi avere anche la vita lavorativa televisiva e riuscire a mantenere il privato. Unire le due cose.

Ambisci a qualcosa di più prossimamente?

Intanto passo il test di questo programma, mi concentro su questo e devo dare il meglio. Ho sempre pensato che c’è tanto posto nella tv per altre idee quindi mi piacerebbe un programma mio, scriverlo, qualcosa che sia itinerante. Un qualcosa che faccia scoprire agli italiani parti meno conosciute dell’America. Ho già presentato questa idea in passato, però con il covid era impossibile. Se poi dovesse arrivare un programma di successo e mi chiedono “Vuoi condurlo?” io ti dico “Sì”.

Ed un ritorno a Sanremo qualora te lo dovessero chiedere?

Non vorrei che voi pensaste che mi sto autoproponendo per Sanremo, ma l’ho fatto e lo rifarei mille volte specialmente con Morandi e con altri conduttori, ma sì, lo rifarei.

Amadeus è dunque avvisato? 

(ride, ndr)

Non si sa mai, un domani…

Un domani, un dopodomani…

Infine, vorrei che tu ci parlassi del tuo progetto a sostegno della tua terra, la Sardegna, colpita duramente dagli incendi di questa estate

E’ un progetto diverso dal solito, non c’è solamente il contributo economico dato dalle donazioni che sono servite e stanno servendo come aiuto immediato, ma è stato molto il gesto del banco di Sardegna che ha messo a disposizione del denaro per dei prestiti immediati. Significa che chiunque si presenta in banca con la prova di ciò che ha perso, questi prestiti saranno disponibili. Non solo per chi ha perso l’attività, ma anche per chi ha perso tutto. Così diamo nuovamente dignità alle persone, non solo l’aiuto economico: tornare a lavoro e rimettersi in piedi.

Vuoi dare l’appuntamento per Vite da copertina ai nostri lettori?

Cari lettori di TvBlog, spero che voi guardiate Vite da copertina, ma soprattutto che siate buoni. Spero che vi piaccia!