Un’ora sola vi vorrei: puntata 18 gennaio 2022, anticipazioni, ospiti

Un’ora sola vi vorrei, tutte le informazioni sullo show di Enrico Brignano: anticipazioni puntate, ospiti, quando va in onda.

Al via la quarta stagione di Un’ora sola vi vorrei, in onda da martedì 28 dicembre in prima serata su Rai 2 con cinque nuove puntate – e uno speciale di San Valentino – che riportano Enrico Brignano nel prime time della generalista. E il formato breve resta una delle cose migliori del programma: un’ora di show che compatta così i contenuti del varietà in una durata umana.

Rai 2, dunque, continua a puntate sul comico romano, che conquista così un nuovo ciclo di appuntamenti del suo one-man show che lo vedrà protagonista con i suoi sketch e con i suoi ospiti. In studio una resident band di dieci elementi capitanati dal Maestro Andrea Perrozzi, un corpo di  ballo che esegue le coreografie di Thomas Signorelli e nel cast fisso tornano  i personaggi ideati dall’attore Alessandro Betti e dall’attrice Marta Zoboli che impersonano categorie apparentemente irreali ma assolutamente quotidiane. Non manca neanche Flora Canto per il commento ‘dal letto’ della puntata appena finita (e questa volta con un ospite).

Un’ora sola vi vorrei: quando va in onda

La nuova edizione va in onda ogni martedì sera, in prima serata, su Rai 2. La quarta edizione ha avuto inizio martedì 28 dicembre 2021.

Il programma va in onda anche in streaming, su RaiPlay, dov’è possibile rivederlo anche dopo la messa in onda.

Un’ora sola vi vorrei: puntate

Prima puntata: 28 dicembre 2021

Ospiti della prima puntata sono Federico Zampaglione e Stefano De Martino, pronto al debutto con Bar Stella subito dopo Brignano, sempre su Rai 2.

Questa prima puntata ha come filo narrativo la fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo. Si torna al passato, non poi tanto lontano, per ricordare come 50 anni fa il vaccino contro il colera fosse richiesto a gran voce a Napoli durante l’epidemia del 1973 (mentre ora in troppi disdegnano quello anti-COVID) e si arriva all’oggi per celebrare il 2021, anno dedicato a San Giuseppe e quindi alla paternità, tema caro a Brignano e ‘festeggiato’ con Zampaglione, padre della 12enne Linda.

Seconda puntata: 4 gennaio 2022

Durante la seconda puntata, Enrico Brignano renderà omaggio a Pino Daniele, scomparso 7 anni fa esatti. Il comico romano, attraverso i suoi monologhi, parlerà di Napoli da profondo estimatore. Durante la puntata, ci sarà un omaggio anche ad un altro simbolo di Napoli: Diego Armando Maradona. Enrico Brignano, infine, racconterà la storia del più giovane partigiano d’Italia, Gennarino Capuozzo, che ha dato la vita per la città a soli 11 anni. Interverranno anche due artisti partenopei, Peppe Barra, che spazierà dal teatro tradizionale partenopeo fino alla musica leggera recente, e Andrea Sannino. Marta Zoboli, invece, vestirà i panni di un’improbabile attrice napoletana.

Terza puntata: 11 gennaio 2022

Ha un sottotitolo speciale questa terza puntata di Un’ora sola vi vorrei, ovvero “Homemade Edition“. Questo perché Enrico Brignano è in isolamento per la quarantena Covid e di conseguenza condurrà in collegamento da casa. Una puntata in ‘smart working’ per l’intrattenimento (quello smart working che non è ammesso altrove), con l’attore a casa con la moglie, Flora Canto, mentre in  studio ci saranno Alessandro Betti e Marta Zoboli, che interpreterà la Mamma dell’Anno.

Quarta puntata: 18 gennaio 2022

Anche Brignano si occupa delle imminenti elezioni del Presidente della Repubblica per ‘omaggiare’ a suo modo il Presidente uscente, Sergio Mattarella. Si parla anche del Milite Ignoto. Ospite musicale di puntata Gaia, mentre Marta Zoboli vestirà i panni di una surreale quirinalista. In chiusura il commento dal letto di Casa Brignano.

Un’ora sola vi vorrei 4: format

Un’ora sola vi vorrei è un programma di Enrico Brignano, Riccardo Cassini, Manuela D’Angelo, Luciano Federico, Stefano Sarcinelli e Francesco Velonà con la collaborazione di Alessio Parenti ed è prodotto da Itv Movie per Rai2. La crew tecnica vede Marco Lucarelli direttore della fotografia, Marco Calzavara alla scenografia, mentre la regia è di Luigi Antonini.