Tarantino è pronto a girare una serie TV in otto episodi

Quentin Tarantino anticipa il suo ritorno in TV con una serie composta da 8 episodi in produzione del 2023. Massimo riserbo sul progetto.

Quentin Tarantino è pronto a tornare in TV e stavolta non si tratterà di una semplice comparsata dietro la macchina da presa. Il regista di Pulp Fiction e C’era una volta a… Hollywood, ad un passo dal dire addio per sempre al mondo del cinema, ha svelato di avere in programma di girare una serie TV in otto episodi nel 2023.

Il regista, attualmente impegnato nella promozione del suo nuovo libro, Cinema Speculation, ha anticipato l’idea di questo progetto televisivo ancora top secret nel corso di un evento promozionale condotto a New York dal critico cinematografico Elvis Mitchell.

Nessun dettaglio aggiuntivo è stato rivelato dal regista, a cominciare dal network o la piattaforma streaming che produrrà e distribuirà questo progetto.

I precedenti di Tarantino in TV

Tarantino, come dicevamo in apertura, non è nuovo alla regia televisiva. Nel 1994, subito dopo il successo di Pulp Fiction, diresse un episodio della prima stagione di E.R. – Medici in prima linea, ma ben più memorabile è la direzione del doppio episodio finale della quinta stagione di CSI – Scena del crimine.

Sulla base di un soggetto da lui scritto, Tarantino si divertì a portare un po’ di pulp nella fortunata serie di CBS. Grave Danger, questo il titolo del maxi episodio, era nato come un episodio singolo, ma nel corso delle riprese, di fronte a una quantità di materiale superiore al previsto, si decise di trasformarlo in un doppio episodio al cardiopalma.

L’agente Nick Stokes, interpretato da George Eads, viene catturato e sepolto vivo in una bara di plexiglas con una webcam che trasmette in diretta al quartier generale della CSI. Nessuno sa dove l’agente sia sepolto, l’aria inizia a scarseggiare e la corsa contro il tempo è inevitabile.

Slitta ancora l’ultimo film di Tarantino?

In assenza di dettagli più certi, possiamo dare per scontato che se il 2023 sarà davvero l’anno della prima serie TV ufficiale firmata da Quentin Tarantino, bisognerà attendere ancora per scoprire quale sarà il decimo e ultimo film del regista statunitense.

Sappiamo da tempo, infatti, che Tarantino ha intenzione di abbandonare la carriera di regista dopo il prossimo progetto. È una di quelle cose che Tarantino dichiara da anni e siamo ancora in attesa di scoprire quale sarà il suo ultimo film. Sappiamo anche, però, che sarà un’opera originale e questo, purtroppo, esclude dalla rosa un terzo capitolo di Kill Bill, per anni ventilato e poi puntualmente accantonato.

Altri libri nel futuro del regista

È dal 2019 che non vediamo Tarantino all’opera dietro la macchina da presa, dall’uscita di Once Upon a Time in Hollywood, ma questo non significa che il regista sia rimasto con le mani in mano. Anzi. Nel 2020 ha firmato un contratto per due libri con HarperCollins e da questo accordo sono arrivati un romanzo tratto dallo stesso film del 2019 e, il recente Cinema Speculation, un’opera di critica e analisi sui film dell’era della Nuova Hollywood.

Dallo scorso anno, intanto, Quentin Tarantino è impegnato in un podcast sul cinema insieme a Roger Avary, The Video Archives Podcast, disponibile su tutte le principali piattaforme di podcast.