Sanremo 2021, Max Gazzè porta le sagome delle icone del cinema e dello spettacolo

Max Gazzè si prende gioco della storia e porta sul palco la sua personale Trifluoperazina Monstery Band: 5 icone di tutti i tempi

Avete detto “che si faccia lo spettacolo“? Avete sperato che il Festival di Sanremo portasse lo spettacolo leggero che volevate. Allora eccovi accontentati prendetevi Max Gazzè e pure la sua speciale band: la Trifluoperazina Monstery Band. E dunque capita che in un palcoscenico così importante come l’Ariston di Sanremo ti ritrovi nello stesso posto Jimi Hendrix, la regina Elisabetta, Marilyn Monroe, Frankenstein, Paul McCartney.

Chiaramente (e ci sembra strano il contrario) si trattano semplicemente di personaggi realmente esistiti, ma che fanno parte della fantasia o – se vogliamo – della genialità di Gazzè che porta il suo brano La farmacia in gara. A Tv Sorrisi e Canzoni, il cantautore ha affermato: “Penso che si percepisca l’ironia dietro a questa cosa. Ed è lo stesso sarcasmo che caratterizza anche la nostra canzone

La ciliegina sulla torta è proprio l’artista che si trasforma in un Leonardo da Vinci che per non passare inosservato indossa persino un mantello su cui è firmato il suo nome come una maglia da giocatore di calcio “Da Vinci 11”.

Presentiamo dunque la band esattamente come farebbe una rockstar ad un concerto live: alle tastiere la sagoma di Frankestein, alle chitarre Paul McCartney e Jimi Hendrix, al coro Marilyn Monroe. Infine alla batteria Her Majesty, The Queen Elizabeth II. Max Gazzè ci conferma una leggenda tipicamente sanremese: il festival non vive solo di musica, ma anche di spettacolo. E’ stato di parola e non ci ha mica delusi.

Certo, probabilmente se anche gli Elio e le storie tese fossero stati in gara quest’anno ci saremmo divertiti eccome a colpi di eccentricità. ma un premio ‘quadro’ – con tutto rispetto per Achille Lauro – stasera lo diamo a lui.

 

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →