Rita Rusic a Tvblog: “Pechino Express 2022 con Cristiano Di Luzio? Senza di lui non l’avrei fatto” (video)

La video intervista a Rita Rusic e Cristiano di Luzio in gara a Pechino Express 2022 come coppia dei #fidanzatini

A poche ore dalla prima puntata di ‘Pechino Express 2022′, produzione Sky Original realizzata da Banijay Italia, in onda, stasera, 10 marzo, su Sky Uno e in streaming su NOW, abbiamo incontrato Rita Rusic e Cristiano Di Luzio, la coppia dei #fidanzatini per farci raccontare, in anteprima, alcuni aspetti inediti della loro avventura lungo la “Rotta dei Sultani”, tra Turchia, Uzbekistan, Giordania ed Emirati Arabi.

Cosa vi ha spinto ad accettare questa proposta?

Rusic: “Mi era stato chiesto tante volte di partecipare. Questa volta, è arrivata al momento giusto perché avevo Cristiano. 1.90 cm di altezza per 100 kg di peso che poteva portarmi lo zaino.  Questa è stata la ciliegina sulla torta che mi ha fatto accettare. Senza di lui non l’avrei fatto”.

Come è stato vivere questa esperienza in coppia?

Di Luzio: “E’ stato bello, divertente. Ce la siamo cavati bene”.

Rusic: “E’ stato forte, intenso. C’è stata tanta complicità. Ci sono state anche grandi discussioni, musi lunghi ma, poi, però, partiva un abbraccio, una mano, un momento di tenerezza. Si dimenticava tutto e si andava avanti”.

Qual è il ricordo più bello di questa avventura?

Rusic: “Il ricordo più bello non è una cosa specifica. Ma erano quei momenti, soprattutto, dopo le grandi difficoltà che, con uno sguardo, non serviva neanche parlare, c’eravamo subito capiti. Si sentiva questa voglia insieme di andare avanti…”

Di Luzio: “Quando non mollavamo…”

Rusic: “Questa grande complicità. Strano, poi, per Pechino. Abbiamo preso sempre un gran freddo. C’erano tre quattro gradi. E’ stata una cosa allucinante…”

Grazie a Domenico D’Alessandro e Tatum Bartoli per la realizzazione delle video interviste. E a Marco Salaris per il montaggio dei filmati.

Ultime notizie su Pechino Express

Pechino Express è un reality adventure/game prodotto da Magnolia per Rai 2.

Tutto su Pechino Express →