Odio il Natale su Netflix: cast, trama, location e streaming del remake di Natale con uno sconosciuto

Gianna odia il Natale, perché il Natale odia lei. Ma è davvero così? Una commedia sentimentale su come tutti chiediamo troppo da noi stessi

Anche Netflix Italia festeggia il Natale. Lo fa con una commedia romantica ambientata durante le settimane precedenti il 25 dicembre, con una protagonista in cerca dell’amore o, meglio, di qualcuno con cui non essere da sola alla tradizionale cenone di famiglia. Odio il Natale è la prima produzione originale italiana Netflix che racconta uno dei periodi più belli ma anche più ansiosi dell’anno. Pronti a scartare il regalo che Gianna e la sua famiglia hanno preparato per voi? Continuate a leggere!

Odio il Natale, quando e a che ora esce?

La serie tv fa il suo debutto a poche settimane dal Natale, in modo che possa essere vista proprio durante il periodo delle feste, ovvero mercoledì 7 dicembre 2022. L’orario di uscita è alle 09:00, ora italiana.

Odio il Natale, la trama

Tutti amano il Natale. Tutti… tranne Gianna (Pila Fogliati). Non è colpa del presepe, delle lucine, dei regali. È che il Natale, da quando ha trent’anni, ce l’ha con lei. Il Natale la giudica. Il Natale le chiede (e ci chiede): a che punto sei della tua vita?

Gianna sinceramente pensava di essere a buon punto, tre amiche, un lavoro da infermiera che le piace. Ma il Natale se ne frega del tuo lavoro. A Natale tutto parla di coppia e famiglia. E Gianna una famiglia tutta sua non ce l’ha. E così fa una promessa: alla cena della vigilia arriverà accompagnata.

Ma da chi? Ha ventiquattro giorni per scoprirlo. Ventiquattro giorni su e giù per i ponti di Chioggia e le calli di Venezia, tra appuntamenti al buio, sbagli colossali, notti di sesso e pianti con le amiche. Ventiquattro giorni per capire che non è il Natale a giudicarla, ma è lei stessa. Per scoprire che l’amore è dappertutto, basta solo aprire gli occhi e accettare la vita per quello che è. Uno splendido casino.

Odio il Natale, quante puntate sono?

In tutto, le puntate della prima stagione della serie tv sono sei, ciascuna della durata di circa trenta minuti. Il formato è, quindi, lo stesso della serie norvegese di cui Odio il Natale è il remake.

Odio il Natale, cast

Protagonista della serie è Pilar Fogliati, attrice che il pubblico di Raiuno conosce molto bene: è stata infatti nel cast di Un Passo dal Cielo ed è attualmente co-protagonista di Cuori, di cui si sta girando la seconda stagione.

Pilar Fogliati è Gianna, la protagonista, un’infermiera;
Beatrice Arnera è Titti, migliore amica di Gianna, con cui condivide un appartamento;
Cecilia Bertozzi è Caterina, altra migliore amica di Gianna, cameriera che non ha mai avuto rapporti sessuali;
Fiorenza Pieri è Margherita, sorella di Gianna;
Massimo Rigo è Pietro, padre di Gianna;
Sabrina Paravicini è Marta, madre di Gianna;
Marzia Ubaldi è Matilde, anziana paziente ricoverata nell’ospedale in cui lavora Gianna, di cui diventa confidente;
Nicolas Maupas è Davide, 19enne con cui Gianna ha una relazione;
Marco Rossetti è Carlo, ricco imprenditore e spasimante di Gianna;
Alessio Praticò è Mario, altro spasimante di Gianna;
Marcos Vinicius Piacentini è Thomas, barista e collega di Caterina;
Glen Blackhall è Umberto, dottore che lavora nell’ospedale di Gianna;
Alan Cappelli Goetz è Diego, inserviente dell’ospedale di Gianna;
Gabriele Falsetta è Patrizio, paziente ricoverato nell’ospedale di Gianna;
Simonetta Solder è la caposala;
Andrea Di Stefano è Dante Crisanti, ex politico e paziente nell’ospedale di Gianna;
Astrid Meloni è Nina, collega di Gianna;
Giovanni Anzaldo è Nicola, fratello di Gianna;
Raniero Monaco Di Lapio è l’ex fidanzato di Gianna.

Odio il Natale, Pilar Fogliati

Pilar Fogliati
© Netflix

La protagonista Gianna è interpretata da Pilar Fogliati. Nata nel 1992, si è diplomata all’Accademia nazionale d’arte drammatica. Debutta in tv a 23 anni, nella serie Il Bosco, ma raggiunge la popolarità con il personaggio di Emma Giorgi in Un Passo dal Cielo, in cui ha lavorato nella quarta e quinta stagione. Ha anche recitato nella comedy Extravergine, mentre dal 2021 è nel cast di Cuori. In tv ha co-condotto XtraFactor con Achille Lauro, nel 2019.

Odio il Natale, registi e sceneggiatori

La serie è diretta dai CRIC (ovvero da Davide Mardegan e Clemente De Muro), mentre la sceneggiatura è firmata da Elena Bucaccio (Che Dio Ci Aiuti, Buongiorno Mamma), Viola Rispoli (Doc-Nelle tue mani) e Silvia Leuzzi (Viola come il mare). La serie è prodotta da Matilde e Luca Bernabei per Lux Vide, Società del Gruppo Fremantle.

Odio il Natale, remake di Natale con uno sconosciuto

La serie tv è il remake italiano di Natale con uno sconosciuto (titolo originale “Hjem til jul”), prima produzione originale norvegese Netflix e composta da due stagioni, uscite nel 2019 e nel 2020. Protagonista della serie norvegese è Johanne, interpretata da Ida Elise Broch.

Odio il Natale e le differenze con Natale con uno sconosciuto

Il remake italiano segue in gran parte lo sviluppo della serie originale, ma apporta delle modifiche per quanto riguarda i personaggi che circondano la protagonista. Nella serie originale, infatti Johanne si confida con le due amiche, mentre nella versione italiana viene introdotto anche il personaggio di Margherita, sorella di Gianna e quello di Caterina.

Cambiano anche gli appuntamenti della protagonista nel corso degli episodi: se nella versione originale Johanne partecipa a degli speed date, ad un’escape room e pratica sci di fondo, nella versione italiana va alle bancarelle natalizie, ad un corso di cucina e viaggia per i canali di Chioggia.

Inoltre, gli incontri di Gianna con i suoi genitori avvengono principalmente nella gastronomia di cui sono proprietari, mentre Johanne li incontra a casa loro. Inoltre Pietro, padre di Gianna, è ossessionato all’idea di realizzare un presepe migliore del suo vicino di negozio, mentre Tor, padre di Johanne, vuole realizzare delle decorazioni esterne più belle di quelle del nuovo vicino di casa.

Odio il Natale, dov’è stato girato?

© Netflix

A fare da sfondo alle vicende della serie è Chioggia. Una cittadina sull’acqua tanto affascinante e unica quanto Venezia, ma allo stesso tempo in grado di rivelare una realtà più piccola, per riflettere il carattere più intimo e familiare che permea la serie.

Le location della serie sono identificate con i punti di interesse più di rilievo di Chioggia. Fondamenta Canal Vena, con il suo sottoportico, è la via che i personaggi principali percorrono abitualmente, dove si trovano sia la gastronomia del padre di Gianna, sia il mercato del pesce, sia la caffetteria di Caterina dove Gianna e le sue amiche si incontrano per chiacchierare e brindare. Mentre sullo sfondo si scorgono il Campanile di San Giacomo e la Chiesa della Santissima Trinità.

Due palazzi storici di Chioggia hanno ospitato i set della serie: Palazzo Ravagnan Brusomini Naccari delle Figure, dove la protagonista festeggia con i colleghi il Natale, e Palazzo Grassi Naccari, dove è situato l’ospedale fittizio in cui lavora la protagonista.

Un altro punto di riferimento fondamentale è il Ponte di Vigo, dove la statua del Bambin Gesù cade tragicomicamente nel canale. Infine, uscendo da Chioggia ma rimanendo sempre in Veneto, troviamo un’ultima location suggestiva: il Castello San Salvatore (Susegana, in provincia di Treviso), dove Carlo, uno degli spasimanti di Gianna, invita la protagonista a cena per fare colpo su di lei.

Odio il Natale è un film?

No, Odio il Natale non è un film, ma una serie tv composta da sei episodi.

Odio il Natale 2 si farà?

Netflix, ovviamente, aspetta di avere i risultati della prima stagione per esprimersi, ma la versione originale della serie è composta da due stagioni, quindi nel caso di rinnovo la serie potrebbe seguire gli spunti degli altri episodi.

Odio il Natale, dove vederlo in streaming?

© Netflix

È possibile vedere Odio il Natale solo su Netflix: è quindi necessario avere un abbonamento alla piattaforma. Ci si può abbonare all’abbonamento Base con pubblicità (5,49 euro al mese), Base (7,99 euro al mese), Standard (12,99 euro al mese) e Premium (17,99 euro al mese).