Addio a Nichelle Nichols, il tenente Uhura di Star Trek e protagonista del primo bacio interrazziale in tv

Il suo bacio, nel 1969, con William Shatner, ha fatto la Storia della televisione. E Martin Luther King la convinse a restare nella serie

E’ morta sabato, all’età di 89 anni, Nichelle Nichols. Un nome il suo, legato da sempre ad un altro nome, quello del tenente Uhura di Star Trek, ruolo che ha di fatto scritto una nuova pagina per la Storia della televisione americana e non solo.

Uhura è infatti giustamente considerata una delle prime donne di colore in tv a non rivestire ruoli subalterni all’interno di una serie. La sua presenza nella serie originale di Star Trek (per intenderci, quella andata in onda per tre stagioni, dal 1966 al 1969) ha contribuito insomma a fare passi avanti alla lotta contro la discriminazione razziale ed a favore dell’uguaglianza.

Ma il nome di Nichols e di Uhura si associa anche e soprattutto ad un episodio in particolare: nel decimo episodio della terza stagione, “Umiliati per forza maggiore”, Uhura ed il Capitano Kirk (William Shatner) condividono quello che è riconosciuto come il primo bacio interrazziale della tv (video in alto). Un evento, ai tempi, rivoluzionario e non tollerato da tutti: basti pensare che in Inghilterra la Bbc censurò la puntata perché non la riteneva adatta ad un pubblico giovane. Ma, ormai, la Storia era stata fatta.

A riconoscere l’importanza della presenza di un personaggio come quello di Uhura sul piccolo schermo fu anche Martin Luther King, che si rivolse direttamente a Nichols quando, dopo la prima stagione di Star Trek, l’attrice era intenzionata ad uscire di scena, tornando sulle scene teatrali che considerava più nelle sue corde.

Fu King a convincerla a rimanere, ricordandole la necessità per la comunità americana e non solo di vedere in tv una donna di colore affiancare colleghi uomini bianchi in una posizione di potere come quella assegnata a Uhura. Una considerazione simile la fece anche Whoopy Goldberg (che qualche anno dopo avrebbe interpretato Guinan in The Next Generation), ricordando di aver pensato, dopo aver scoperto Uhura, “ho appena visto una donna di colora in tv, e non fa la domestica!”.

Nichelle Nichols restò legata a questo personaggio per tutto il resto della sua carriera: dopo la serie originale, recitò in sei film di Star Trek, dal 1979 al 1991.

Fu anche doppiatrice della serie tv animata di Star Trek, andata in onda tra il 1973 ed il 1974, e prestò la sua voce anche in un episodio di Futurama. Tra i suoi altri ruoli, va ricordato quello di Nana Dawson, la nonna di Micah (Noah Gray-Cabey) in Heroes. “E’ stata un’apripista, un’ispirazione e molto altro. Mancherà molto”, si legge nella pagina ufficiale Instagram di Star Trek.