Netflix, la fine della condivisione degli account a costo zero è sempre più vicina

La fine della condivisione a costo zero degli account di Netflix arriverà entro la fine di marzo 2023: parola di Netflix. Cosa sappiamo?

Se ne parla ormai da mesi, ma ora il momento in cui Netflix smetterà di chiudere un occhio sulla condivisione degli account al di fuori del proprio nucleo familiare sta per arrivare. L’ufficialità è arrivata in occasione nella presentazione dei risultati finanziari del quarto trimestre 2022, che ha visto il colosso delle streaming superare le aspettative dopo l’introduzione, nei mesi scorsi, dell’abbonamento a prezzo ridotto ma con pubblicità.

Quella che in un primo momento era stata bollata come una novità di scarso successo, conti alla mano, si è rivelata superiore alle aspettative: negli ultimi tre mesi del 2022 Netflix ha conquistato 7.6 milioni di nuovi utenti a livello globale, numeri superiori alle previsioni degli analisti, ma lievemente inferiori rispetto ai risultati ottenuti lo scorso anno, quando Netflix aveva visto salire il numero degli abbonati di 8,2 milioni.

Se i risultati sembrano confermare l’avvio di un periodo più roseo per Netflix rispetto al resto del 2022, la stretta sulla condivisione degli account a costo zero non sarà rimandata né cancellata. Anzi, il colosso ha confermato che sarà estesa ad un pubblico più ampio, dopo le fasi di test avviate in diversi paesi lo scorso anno, verso la fine del primo trimestre del 2023, vale a dire entro la fine di marzo.

I nostri termini di utilizzo limitano Netflix ad una sola famiglia e riconosciamo che questo sarà un cambiamento per i membri che condividono il proprio account in maniera più ampia. Man mano che rilasceremo la condivisione degli account a pagamento, i membri di molti paesi avranno la possibilità di pagare un extra se vogliono condividere Netflix con persone con cui non vivono.

Anche in questo caso, pur confermando l’imminente arrivo della stretta anticipata ormai da mesi, Netflix non si sbilancia su come verrà gestita questa novità epocale. Quando si dovrà pagare per condividere l’account con altri utenti non conviventi? Ci sarà un piccolo extra da pagare per ciascun account aggiuntivo? Ovviamente sì, ma l’entità delle cifre aggiunte è ancora tutta da definire.

Va da sé che, viste le ultime dichiarazioni di Netflix, possiamo aspettarci comunicazioni ufficiali a breve, con un buon periodo di preavviso per gli utenti. Siamo quasi a fine gennaio e, se diamo per buono che entro il 31 marzo 2023 dovremo fare i conti con la stretta alla condivisione degli account, il tempo stringe.

Intanto lo storico CEO di Netflix, Reed Hastings, ha annunciato le proprie dimissioni dopo 25 anni alla guide dell’azienda. Ted Sarandos, già co-CEO di Netflix, sarà affiancato da Greg Peters in qualità di co-CEO.