L’aria che tira, Giuliano Cazzola abbandona il collegamento: “Me ne vado, trasmissione non obiettiva” (VIDEO)

Ospite in collegamento, Cazzola ha lamentato la troppa attesa chiamando l’intervento di Santoro a L’aria che tira come uno “show”.

Per Myrta Merlino la puntata de L’aria che tira in onda stamani, 20 maggio 2022, è stata particolarmente impegnativa, non solo per i temi affrontati, anche per l’ospite di punta accolto nel suo studio: Michele Santoro. Gli ultimi sviluppi sul conflitto sono stati oggetto di discussione tra la conduttrice, l’ex volto de La7 e Rai, il manager russo Leonid Sevastianov e il Presidente dell’ISPI Giampiero Massolo.

Le varie opinioni del giornalista e conduttore evidentemente non sono piaciuta a Giuliano Cazzola, politico, giornalista, imprenditore, ex sindacalista ed esponente di +Europa spesso ospitato a L’aria che tira. Cazzola entra fa il suo ingresso tra gli ospiti in collegamento solo nell’ultimo blocco del programma (mancavano 15/20 minuti al suo termine, Santoro era stato congedato poco prima), con lui l’attore e attivista Moni Ovadia e il Professor Beppe Ghisolfi.

Si parla ancora delle questioni riguardanti la guerra in Ucraina, il primo a riaprire il dibattito è proprio Ovadia, ma anche il suo intervento fa storcere il naso a Cazzola che, non appena viene interpellato dalla Merlino si sfoga così:

Guardi, ci conosciamo da tanti anni io e lei. Sa cosa faccio? Mi alzo, me ne vado e non vengo più. Perché io sono qui dalle 12:20 (erano le 13:14 circa, ndr) e lei non mi può costringere a vedere prima lo show di Michele Santoro che, sinceramente, lei non può imporre a me, persona libera, il suo show. Adesso mi fa un monologo di Moni Ovadia. Io faccio la foglia di fico. Che possibilità ho di rispondere a un’ora di veleno? La sua, mia cara, non è una trasmissione obiettiva e quindi io me ne vado e non vengo più.

Cazzola si alza mentre la telecamera lo inquadra ancora (QUI IL VIDEO), una incredula Merlino riprende la parola dopo essere stata in silenzio ascoltando la sua rabbia:

Non mi è sembrato uno show – replica la conduttrice – Mi spiace molto ciò che ha fatto perché penso che le opinioni differenti esistono e bisogna accettarle, contestarle o smontarle quando si pensa che sono completamente fuori misura. Credo sia un errore non confrontarsi con chi la pensa diversamente. Non sapevo stesse aspettando da così tanto tempo.

In effetti le preoccupazioni di Myrta Merlino per i ritardi sulla scaletta si erano già manifestati mentre Santoro era ancora in studio con lei: “Penso che mi cacceranno, ho sforato tutti i tempi” ha detto con tono scherzoso.

Ultime notizie su L'aria che tira

L'aria che tira è un programma d'approfondimento politico, in onda dal 10 ottobre 2011, dal lunedì al venerdì, dalle 11.00 alle 13.25 su La7, condotto da Myrta Merlino.

Tutto su L'aria che tira →