Il Simbolo Perduto su Sky, trama, cast e trailer della serie tv dal romanzo di Dan Brown che punta sulla semplicità

Tratta dal terzo romanzo con Robert Langdon di Dan Brown, la serie tv su Sky e NOW è in realtà ambientata prima de Il Codice Da Vinci

Debutta oggi lunedì 8 novembre 2021 Il Simbolo Perduto, la serie tv tratta dal romanzo di Dan Brown, prequel de Il Codice da Vinci, con Ashley Zukerman nel ruolo che fu di Tom Hanks. La serie è prodotta da CBS Studios, Imagine Television Studios e Universal Television, divisione di Universal Studio Group, inizialmente era stata sviluppata per il canale in chiaro NBC ma è stata poi dirottata sulla piattaforma di streaming Peacock.

Il Simbolo Perduto, la trama

La serie tv ricalca la trama del romanzo di Dan Brown. Il giovane professore di Harvard Robert Langdon, dopo una lezione di simbologia, riceve la telefonata dell’assistente del suo mentore, Peter Solomon, che lo invita a tenere una lezione a Washington. Quando però arriva al Campidoglio capisce di esser stato attirato in una trappola: Peter è stato rapito e la sua mano viene ritrovata coperta di simboli sotto la cupola.

Il misterioso Mal’akh, dal corpo ricoperto di tatuaggi, lo trascina in una caccia al tesoro attraverso enigmi da risolvere e un portale da ritrovare. Ad affiancarlo ci sono la figlia di Solomon con cui in passato aveva avuto una relazione, l’agente della CIA Inoue Sato, legata ai Solomon per una vicenda accaduta anni prima, l’agente del Campidoglio Nunez e l’architetto del Campidoglio, membro come Solomon della massoneria.

Il Simbolo Perduto, il cast

Ashley Zukerman è l’attore scelto per raccogliere l’eredità di Tom Hanks dando vita a un Robert Langdon più giovane di quello dei film, ma con la stessa caparbietà e capacità deduttiva. Peccato che l’attore nato a Santa Monica ma cresciuto in Australia dove per 70 episodi è stato protagonista della serie Rush, non ha il carisma necessario per reggere una serie di questo tipo, limitandosi a svolgere un onesto compito senza particolari guizzi, dando vita a un protagonista che sembra più quei comprimari cui vengono delegati i classici “spiegoni” utili a rendere edotto lo spettatore sulle varie svolte narrative.

La sua prova è condizionata da una sceneggiatura scolastica, che si limita a raccontare i fatti, scadendo nei classici clichè del genere a cavallo tra il mistero e l’azione, pieni di improbabili scene in cui è in pericolo il protagonista (che anche i sassi sanno non morirà) e di improvvise spiegazioni geniali di enigmi e misteri. Accanto a Zukerman troviamo Eddie Izzard (Hannibal, United States of Tara) nei panni di Peter Solomon; Valorie Curry (The Following) è Katherine Solomon; Sumalee Montano (This is Us, Scandal) è l’agente Sato; Rick Gonzalez (Arrow) è Alfonso Nunez; mentre Beau Knapp (The Good Lord Bird) interpreta Mal’akh.

Il Simbolo Perduto, il commento

Il primo episodio de Il Simbolo Perduto ci introduce un giovane Robert Langdon durante una sua lezione ad Harvard dedicata ai simboli e al loro uso distorto in un mondo in cui tutti si sentono in diritto di avere un’opinione e di distorcere la realtà. Un’introduzione utile a puntare l’attenzione dello spettatore sull’elemento simbolico al centro della serie ma che resta una lezione fine a se stessa, a tratti avulsa rispetto al corpo della serie.

La serie è decisamente molto più semplice e lineare rispetto a quello che quei primi minuti potevano far pensare, una serie tv d’azione, carica di misteri in cui il protagonista cerca di risolvere degli enigmi per trovare indizi e salvare il proprio mentore rapito, finendo travolto da una cospirazione più grande di lui. Langdon si dilunga spesso in spiegazioni di simboli appena scoperti, di enigmi appena risolti per aiutare lo spettatore a comprendere quello che sta succedendo tra una sparatoria, una fuga e un inseguimento e l’altro. Spesso Il Simbolo Perduto cade nelle semplificazioni tipiche di una serialità di un tempo ma manca il ritmo e quella capacità di sorprende lo spettatore con svolte e situazioni sorprendenti.

La serie risulta così piacevole da guardare, un buon intrattenimento adatto a tutti ma che non resta impresso nella memoria, che dimentichi in fretta, di cui non ti resta sostanzialmente nulla. E questo nel mare vasto della serialità contemporanea è un enorme difetto perchè impedisce alla serie tv di esser riconoscibile al di là dell’ovvio riferimento a Dan Brown iniziale.

Il Simbolo Perduto, le immagini

Il Simbolo Perduto tra serie tv e romanzo

Il Simbolo Perduto è il quinto romanzo di Dan Brown e terzo della saga con Robert Langdon. Uscito nel 2009 è infatti arrivato dopo Angeli e Demoni e Il Codice Da Vinci. L’uscita dei romanzi è quindi stata completamente stravolta rispetto agli adattamenti cinematografici e televisivi, visto che Il Codice Da Vinci è il primo film, mentre è il secondo romanzo. La serie, a sua volta, è tratta dal terzo libro ma ci presenta un Langdon precedente rispetto a quanto visto nei film, anche se ambientato nel presente.

Inizialmente Il Simbolo Perduto sarebbe dovuto essere il terzo film della saga, poi però la produzione decise per l’adattamento di Inferno uscito nel 2016. Nel 2019  Dan Dworkin e Jay Beattie, con la collaborazione di Dan Brown, Ron Howard, Brian Grazer, hanno iniziato a lavorare a una serie tv legata al mondo dello scrittore. Il progetto viene presentato semplicemente con il titolo Langdon senza un riferimento specifico al romanzo. Il pilot non venne però ordinato a serie tv da NBC con Peacock che subentra decidendo di cambiare il titolo in Dan Brown – Il Simbolo Perduto, quasi a voler sottolineare che si tratta di una serie tv con un’unica storia e non di una sorta di procedurale d’avventura.

Il Simbolo Perduto, ci sarà una seconda stagione?

Una decisione sull’eventuale rinnovo de Il Simbolo Perduto non è stata ancora presa. Indubbiamente in caso di rinnovo la serie potrebbe proseguire inserendo gli altri romanzi all’interno della trama già imbastita, oppure proseguire creando storie autonome. Al tempo stesso potrebbe anche non essere rinnovata per una seconda stagione, non sembra esserci, infatti, un interesse e una curiosità importante verso la serie negli Stati Uniti (Peacock/NBCUniversal) non ha rilasciato numeri ufficiali. Il fatto che NBC decida di trasmettere il primo episodio dopo aver deciso di non ordinare la serie, potrebbe essere sintomatico del fatto che il gruppo NBCUniversal è in cerca di pubblico da dirottare su Peacock e sulla serie.

Il Simbolo Perduto, quanti episodi sono?

La prima stagione di Dan Brown – Il Simbolo Perduto è composta da 10 episodi. Su Sky saranno rilasciati 2 episodi a settimana, il finale è previsto per il 6 dicembre.

Il Simbolo Perduto, come vedere la serie

Il Simbolo Perduto è in onda ogni lunedì per 5 settimane su Sky Serie e in streaming su NOW. La serie tv arriva dagli Stati Uniti dove è distribuita da Peacock, il rilascio è avvenuto settimanalmente a partire dal 16 settembre, il finale è previsto il 18 novembre. Peacock è la piattaforma di streaming NBCUniversal in arrivo a breve anche in Italia all’interno di Sky e NOW.