Euro 2020, la finale Italia – Inghilterra è il match più visto negli USA

La finale di Euro 2020 è il match degli Europei più visto negli USA, secondo solo alla finale dei Mondiali femminili vinti dagli States.

La finale Italia – Inghilterra di domenica 11 luglio 2021 è stato il match della storia degli Europei più visto negli Stati Uniti: la partita, finita ai rigori con la parata (“e che parata”, cit.) di Donnarumma su Saka è stata vista da 6.490.000 telespettatori su ESPN, con picchi di 8.200.000 al momento dei rigori (come riportato da Deadline). Il dato non ha però permesso al match di conquistare anche il record di partita più calcio più vista negli USA, ma conquista un ottimo secondo posto: il primo è saldamente nelle mani della finale del Mondiale Femminile del 2019 che vide la vittoria della Nazionale USA e registrò davanti ai teleschermi 14.300.000 telespettatori in tutto il Paese. Non certo pochi considerati gli ascolti medi dei titoli di punta della serialità a stelle e strisce.

Interessanti anche i dati delle altre reti, come Univision, canale in spagnolo, che ha registrato con la finale 2.900.000 telespettatori, anch’esso un record tra i match della storia degli Europei trasmessi dalla rete. Tornando invece in Europa, e in special modo in Gran Bretagna – che già sentiva la Coppa ormai destinata all’Inghilterra – sono stati 25.000.000 i telespettatori registrati su BBC One e 6 milioni su ITV: un totale di 31 milioni di telespettatori con cui il match supera i programmi finora più visti come il discorso di Johnson per l’annuncio del lockdown causa Covid nel marzo 2020 (28 mln) e la Cerimonia di Apertura di Londra 2020 (27 mln).

In Italia, come visto, il dato Auditel della ‘prima tv’, ovvero della finale in diretta di domenica 11 luglio ha registrato su Rai 1 un ascolto medio di 18.172.000 telespettatori (73,68%) con un Primo Tempo seguito da 17.768.000 telespettatori (71,94%), un Secondo da 18.290.000 (72,96%), Tempi Supplementari  con 18.459.000 telespettatori (75,96%) e i rigori con 18.549.000 telespettatori (78,74%). A questi vanno aggiunte le repliche del lunedì, i dati di Raiplay e anche quelli della replica trasmessa ieri, giovedì 15 luglio, in prima serata, a soli quattro giorni dalla ‘prima’: l’ascolto della replica è stato di ‘soli’ 1.728.000 telespettatori (13.2%), il che porta la replica sul terzo gradino del podio del prime time. L’auspicato effetto “Riviviamo tutti insieme l’emozione della vittoria” non c’è stato: forse si è esagerato, almeno da noi.