E’ morta Betty White, leggenda della tv americana: aveva 99 anni

L’attrice, amatissima in tutti gli Stati Uniti, aveva 99 anni. Tra i suoi ultimi lavori, la sit-com Hot in Cleveland

Il 2021 si chiude con una tristissima notizia che arriva dal mondo dello spettacolo: oggi, 31 dicembre, è infatti morta Betty White, celeberrima attrice che ha letteralmente fatto la Storia del piccolo schermo americano con una carriera che non ha conosciuto soste per decenni.

Betty White aveva 99 anni: ne avrebbe compiuti 100 il prossimo 17 gennaio. E sicuramente i festeggiamenti non sarebbero mancati, per un’attrice leggendaria, una pioniera del piccolo schermo che ha lavorato in produzioni altrettanto importanti per la serialità statunitense. Due titoli su tutti: il Mary Tyler Moore Show (in cui interpretata Sue Ann Nivens) e soprattutto Cuori Senza Età, in cui per otto stagioni e 204 episodi ha dato volto a Rose Nylund (la sit-com è da poco tempo disponibile su Disney+).

Nata nel 1922, l’esordio nel mondo dello spettacolo di White fu a soli otto anni, in radio. Proprio quest’ultima l’ja ospitata negli anni successivi, dove iniziò a farsi conoscere al pubblico. Il debutto in tv avvenne tramite alcuni quiz, tanto da essere soprannominata “la First Lady dei game show”. Proprio grazie ad un quiz, Just Men!, divenne la prima donna a vincere un Daytime Emmy Award come Miglior conduttrice di un game show.

Non è stato, ovviamente, l’unico genere da lei esplorato: già nel 1954 aveva un talk show tutto suo, il Betty White Show, di cui aveva ancora controllo produttivo, tanto da riuscire ad assumere una regista donna. Negli stessi anni, esattamente dal 1953 al 1955, White fece il suo debutto nel mondo delle sit-com con Life with Elizabeth, in cui interpretava la protagonista.

E’ negli anni Settanta che la sua popolarità subisce una netta impennata: il ruolo di Sue Ann Nivens in The Mary Tyler Moor Show le permette di vincere due Emmy Awards consecutivi (in tutto, nel corso della sua carriera, ne avrebbe vinti otto).

Terminata la serie, White fu protagonista di un’altra sit-com, sempre con il titolo The Betty White Show, chiuso però dopo una sola stagione. Arrivano gli anni Ottanta, e con essi l’altro grande successo di White: Cuori Senza Età, in onda per otto stagioni, dal 1995 al 1992. La sua Rose Nylund, una delle quattro protagoniste che vivono sotto lo stesso tetto, a Miami, è colei che viene presa in giro per la sua presunta ingenuità. Rose, di origini norvegesi, è stata sposata per anni con Charlie nella cittadina di St. Olaf, in Minnesota, ed alla sua scomparsa si trasferì a Miami dove lavorò prima come consulente del lutto e poi come assistente di un giornalista locale, Enrique Mas. Inutile dire che anche questo ruolo le regalò un altro Emmy Award.

Negli anni Novanta, Betty White era ormai entrata nell’Olimpo dei personaggi della tv più amati negli Stati Uniti. Questo non ha fermato la sua carriera, che è proseguita tra ruoli televisivi (ha anche recitato in ventidue episodi di Beautiful) e cinematografici. Il 2010 segna, però, un vero e proprio ritorno alla sit-com da protagonista, con Hot in Cleveland: la sua Elka Ostrovsky, custode dell’appartamento in cui si trasferiscono le tre protagonista, diventa protagonista stessa della serie.

Fervente animalista, White si è sposata tre volte: i primi due matrimoni si sono conclusi con altrettanti divorzi, mentre il suo terzo marito, Allen Ludden, morì di cancro nel 1981. White non ebbe figli, ma fu matrigna dei tre figli dell’uomo.

In occasione del suo centesimo compleanno, era stato annunciato un documentario, “Betty White: 100 Years Young-A Birthday Celebration”, la cui proiezione era prevista per il mese di gennaio nei cinema americani. L’annuncio della sua morte, però, potrebbe cambiare i piani della sua distribuzione.