Ally McBeal, revival in arrivo? Si pensa ad una serie limitata

Calista Flockhart, interprete della protagonista, l’avvocatessa di Boston in cerca dell’anima gemella, sarebbe stata contattata per riprender eil suo ruolo

Al lungo (o lunghissimo, fate voi) elenco di serie tv su cui la tv americana degli anni Venti del Duemila ha messo gli occhi per un possibile revival o reboot ora si aggiunge anche quella simpatica avvocatessa di Boston nota a tutti come Ally McBeal.

Stando a quanto rivela TvLine, infatti, sarebbe allo studio (seppure al momento alle primissime fasi, tanto che il progetto non è ancora legato a nessun network o piattaforma) una miniserie limitata che riporti sul piccolo schermo il personaggio che lanciò la carriera di Calista Flockhart e confermò il fiuto televisivo di David E. Kelley. A proposito di Flockhart, l’attrice (che successivamente abbiamo visto nel cast fisso di Brothers and Sisters e nella prima stagione di Supergirl) sarebbe stata contattata per riprendere il ruolo della protagonista nell’eventuale revival.

Ally McBealE Kelley? Lo sceneggiatore e produttore, a cui dobbiamo numerosi titoli come The Practice, Boston Legal, The Crazy Ones e più di recente i cult Big Little Lies, The Undoing e la recentissima Big Sky, dovrebbe essere coinvolto nel progetto ma solo come produttore esecutivo. Più probabile, sempre secondo TvLine, che il ruolo di showrunner della miniserie possa andare ad una sceneggiatrice.

D’altra parte, tre anni fa lo stesso Kelley aveva parlato di un possibile reboot della serie in questi termini:

“Sono aperto all’idea che si possa rifare Ally McBeal, ma credo che non sarò io a rifarlo. Se sarà fatto, dovrà essere scritto da una donna. Se dovrà essere una nuova versione, dovrà esserlo davvero, dovrà essere differente. E poi io ci ho già lavorato per cento ore”.

Ally McBeal, il legal dramedy diventato cult

Ally McBeal debutto su Fox America nel 1997 ed andò in onda per cinque stagioni e 112 episodi (da noi fu trasmesso dal 2000 prima da Italia 1, poi da Canale 5 ed infine ancora da Italia 1; ora è interamente disponibile su TimVision). Al centro della serie la protagonista che le dà il titolo, una giovane avvocatessa laureatasi ad Harvard e che viene assunta nello studio legale Cage & Fish dall’ex compagno di università Richard (Greg Germann).

Nello studio, però, lavora anche Billy (Gil Bellows), ex fidanzato di Ally ora sposato con la collega Georgia (Courtney Thorne-Smith). Per Ally, perennemente alla ricerca del vero amore, avere a che fare tutti i giorni con il suo ex e la sua nuova compagna non è facile.

Ally McBealQuesto non è impedisce di dedicarsi anima e corpo al proprio lavoro, prendendo molto seriamente ogni caso di cui si deve occupare e dimostrando sempre attenzione e tatto con i suoi clienti. Eppure, Ally affianca a questa professionalità un carattere a volte goffo, altre sognatore, che il pubblico vede messo in scena da effetti speciali e veri e propri sogni che interrompono la narrazione, facendoci entrare nella testa di Ally. Tra tutte, la visione più famosa è rappresentata da un neonato che balla, con cui la protagonista instaura un rapporto che le permette di affrontare anche le sue paure.

Divertente, commovente e romantica, Ally McBeal è stata un legal drama anomalo, a cui va il merito di essere riuscito a raccontare la vita di una donna moderna, senza fronzoli e soprattutto senza che rinunciasse al lavoro o alla vita sentimentale preferendo l’uno all’altra (e tra i suoi spasimanti compare anche Robert Downey Jr., futuro Iron Man).

La Ally McBeal dei giorni nostri potrebbe dover affrontare nuove sfide e nuove visioni, e con esse nuove paure, ma potrebbe ancora trovare quegli spunti necessari per raccontare la donna della nostra epoca, trovando punti in contatto con vent’anni fa ma anche numerose nuove tematiche.

I Video di TvBlog