• Tv

Adriano Celentano: “Basta con la dittatura dei talk show sui no vax”

Adriano Celentano torna ad attaccare i talk show, lamentando imparzialità sul trattamento di vaccinati e non vaccinati

Nel pieno della nuova ondata di contagi da covid-19, che sta condizionando le festività di una buona parte di italiani (ma lo stesso vale per il resto dell’Europa e del mondo), Adriano Celentano torna a tuonare contro i talk show della tv nostrana.

Se nei giorni scorsi il Molleggiato se l’era presa con Enrico Mentana (ma in precedenza anche con Luca Telese), reo di aver deciso di non dare spazio ai no vax nel suo telegiornale, oggi il bersaglio è più generico. Il cantante, con un video (in cui compare anche lui) pubblicato su Facebook e su Instagram, invita a fermare quella che definisce la dittatura dei talk show sui no vax e ricorda ai conduttori che il loro compito è di essere imparziali tra chi si vaccina e chi non si vaccina.

Il cantante, che tra pochi giorni compirà 84 anni e che manca dal piccolo schermo ormai dal 2019, quando propose – con scarso successo – su Canale 5 Adrian, accusa i talk di essere sempre più omologati verso posizioni che silenziano i no vax. Adriano Celentano sembra invece applaudire la conduttrice di Controcorrente, programma in onda su Rete 4, Veronica Gentili e la giornalista Maria Giovanna Maglie per l’esternazione a proposito delle terapie per i non vaccinati, ossia: “Le terapie alternative al vaccino ci sono da tempo, sono sperimentate, ne stanno arrivando di nuove, e quando abbiamo fatto un consesso internazionale per discuterne solo uno era scettico ed era un italiano“.

A poco più di un’ora dalla pubblicazione, il post social di Celentano ha qualche centinaia di like e molti commenti in suo favore.