The Apprentice, la seconda puntata. Briatore Boss trash tra “Marchione” e “giacca vista culo”. Fuori Stefano, Beatrice e Maria Elena, ritirata Marcella

Il talent di Flavio Briatore sottopone gli aspiranti businessmen a prove sempre più dure.

The Apprentice è ipnotico, come può esserlo l’ultimo must tecnologico comprato online dai milanesi (zona Isola). Quelli posoni, “cine+ape”, per cui “the medium is the message” perché fanno 24 ore al giorno marketing di se stessi.

Il dubbio che non riesce ad abbandonare il sottoscritto, innamorato della cosmopolita Milano come della sua terrona città natale, è che un programma di nicchia, dal target così ulteriormente ghettizzante, possa far crescere Cielo come vera generalista.

La seconda puntata scorre più spedita della prima e conferma l’assoluta marcia in più del linguaggio narrativo come di quello visivo. Peccato che le prove abbiano denunciato ancora un forte dislivello tra una regia tensiva e una competenza manageriale di fatto scimmiottata e mai pervenuta.

Siamo sicuri che Briatore abbia fatto i soldi come “uomo d’affari completo”, neanche fossimo agli Amici del business, passando dal giocattolo nuovo di zecca alla vendita in un outlet? Quest’insistenza sul lato commerciale sembra più aiutare il programma a trovare gli sponsor, che i concorrenti a farsi strada nell’imprenditoria.

Per il resto l’altra grande contraddizione sta nel lasciare carta bianca a uno come Briatore. Uno che dà della capra al primo manager che passa, dopo aver passato anni con il peggior vippume in circolazione e aver fatto del denaro il suo unico merito.

Se a ciò aggiungiamo le sue critiche all’outfit, con l’espressione da incorniciare “giacca vista culo”, il rischio trash (che significa, lo ricordiamo, emulazione fallita di un modello alto) è dietro l’angolo. Da una parte un format chic come The Apprentice, dall’altra un Boss dalla fisionomia a metà tra Donald Trump e Tinto Brass.

La vera perla regalataci dal consorte di Elisabetta Gregoraci è quando ha detto che solo lui e “Marchione” possono vestirsi come vogliono, mentre gli altri sono Niente. La sensazione è che, circondato da paroloni come focus group e team leader, Briatore insegni tutto ciò che non ha mai imparato. Perché lui, nato nei campi, l’ha fatto e basta sul campo. Tutto il resto è solo un pretesto per incrementare le iscrizioni alla Luiss, ora che in crisi ci sono finiti anche gli esosi master.

The Apprentice: le foto della seconda puntata



Il live della seconda puntata

23.06 Nella prossima puntata vedremo l’ingresso degli apprendisti manager nel mondo della pubblicità e della comunicazione, con una campagna per il nuovo rasoio Panasonic.

23.03 Briatore crede che Martina non si sia meritata la nomination di Alberto. Per il Boss, però, “Stefano è inconsistente” e trova scandaloso che lui, nonostante sia finito per tre volte in nomination, non abbia mai reagito:

“Io sono molto tentato dal mandare via Alberto, ma Stefano sei fuori”.

Colpo di scena, tra i due inutili se ne va il più arrogante. Per Alberto, però, “finisce il gioco a nascondino”.

23.01 Mamma mia, tra il ritiro e questa terza eliminazione stasera è un disastro. Il lecchino Alberto ha nominato Martina e Stefano. Briatore non capisce perché abbia nominato lei. Briatore:

“Hai completamente sbagliato tutte le strategie. Sei un venditore e hai deciso di non vendere”.

22.56 Briatore senza mezze misure: “Alberto non ha spina dorsale. Tra lui e Stefano è una bella gara di nullità”. Allora è vero che vince Matteo come dice una Zanzara?

22.52 Briatore infierisce: “Avete comprato male e venduto peggio. Un qualsiasi commesso vendeva il doppio di voi”.

22.50 Morale della seconda puntata: il business è una cosa da uomini. Che strage di donne stasera! E i perdenti si consolano al bar molto sinceramente: “Tra due merde noi siamo doppiamente coglioni perché abbiamo perso per pochissimo”.

22.48 Beatrice segata nonostante la vittoria della squadra: era l’ora. “Posso aggiungere solo una cosa?”. “No, sei fuori”. La ricompensa per i vincitori è il soggiorno in un hotel di mega-lusso.

22.47 Vince la squadra Lux, anche se tutti hanno venduto insieme solo il 10% della merce. Briatore dà a a tutti delle capre:

“In questo momento non scelgo nessuno di voi. Non riuscireste neanche a pagare l’acqua. Siete degli studentelli, ma la vita è diversa”.

22.45 Briatore dà addosso finalmente a Beatrice “che fa private shopping”.

22.44 The Apprentice insegna che, se nella vita reale e a scuola sparlare di un compagno è da vigliacchi e ti fa isolare dal gruppo, nel business è vincente. Briatore si compiace solo quando scazzano tra loro.

22.40 Come fa notare Chiara, l’eliminata della scorsa settimana, nei nostri commenti l’auspicio è che le prove diventino sempre più manageriali e meno commerciali.

22.34 Matteo conciato come un commesso Ikea è divertente: piacerà quest’outfit all’elegantissimo Briatore?

22.31 Comunque sono convinto che Avogadro conti quanto l’asso di bastone a The Apprentice.

22.28 Enrico che dice a Beatrice “non siamo mica a fare shopping o a Sex and the city” merita la firma del contratto seduta stante.

22.27 Dopo la giacca senza culo… “il culo che fa provincia”? Briatore, non me la rubare questa. Che a fare i Boss a gettone siamo bravi tutti.

22.26 Finalmente il Team Lux si ribella alla principessa sul pisello, Beatrice. Quella che ha già visto il sacrificio di Chiara la scorsa settimana.

22.21 La Sala Riunioni è una location televisiva tanto inedita quanto ipnotica. E Beatrice, “con il suo gusto personale”, meriterebbe di sparire all’istante: è presa solo da se stessa.


22.19 Lux e il Gruppo dovranno allestire due negozi multiprodotto, con un budget di 10mila euro per team da investire in contovendita nei negozi dell’outlet. Vincerà il team che avrà realizzato l’incasso maggiore.

22.17 Al momento della spiegazione della seconda prova incombe un imprevisto. Marcella si ritira perché ha avuto un’urgenza. E 39 anni ha anche un figlio a cui pensare.

22.13 Comincia la quarta puntata, che poi è la seconda parte della seconda per i soliti vizietti italici. Certo che in The Apprentice ci sono più recall che in Centovetrine.

22.07 Eliminata Maria Elena. Ora tornerà a spolverare la sua ostentata laurea (ma ciò non significa che sia migliore chi non ce l’ha).

22.06 Briatore a Matteo, che si scusa perché di solito ci tiene ad avere tutto abbinato:

“Sparisci!”.

22.04 Stefano è un po’ polemico come persona: sentenza azzeccata di Briatore. Per il resto trovo assurdo incitare al gioco di squadra, se poi si pappa lo stipendio a sei zeri uno solo.

22.02 Poco fa mi ha disturbato il discorso sulle lauree. Non si è capito se sia peggio ostentarle o disprezzarle del tutto. Sta di fatto che a The Apprentice (e nel mondo del marketing) c’è gente che non ha finito neanche il liceo. Ma, d’altronde, se ce l’ha fatta Briatore…

21.58 Il concorso a premi interattivo, Scalata al successo, agevolerà la fruizione di The Apprentice?

21.56 Briatore sempre più cult. Critica ancora Matteo per la giacca troppo corta e anche il look dei suoi colleghi:

“Se un giorno vi chiamerete Briatore o Marchione (lo ha detto con una n) potete vestirvi come volete, mettervi un pullover… Ora non siete niente e non venite da Giochi Preziosi vestiti così”.

21.55 Briatore dice una cosa vera:

“C’è gente che ti può argomentare benissimo una cosa che è un flop”.

21.54 Briatore ha preso di mira Matteo stasera. Prima gli ha detto che sembra indossi una giacca prestata da un altro (“giacca vista culo” da incorniciare) e ora che promette sempre grandi idee che si rivelano inconsistenti. Maria Elena si sta rivelando pessima con la sua aria finto-umile, che ammette la sua debolezza come team leader per scarsa esperienza. Briatore le risponde a tono: “C’è gente che a 19 anni è team leader, non è che a 29 anni sei una bambina”.

21.39 Nonostante l’Orangobot fosse orribile Briatore premia le Lux ed Enrico, che hanno come premio una gita all’Italia in Miniatura. Enrico è sinora il preferito del sottoscritto, insieme alla studentessa di lingue con gli occhiali.

21.37 Finalmente un programma che non tratta i bambini da adulti. Ma da consumatori.

21.35 Le foto della campagna pubblicitaria. Perché la confezione, nel business come in The Apprentice, è tutto.

21.31 Poteva mancare la parola focus group? Ma quanto è marketing oriented ‘sto Apprentice. Chissà se Briatore è arrivato al successo con tutti ‘sti paroloni e se con la Gregoraci mangiano sushi o amatriciana.


21.29 Il Gruppo pensa a Stella (Star) Make Up, una truccatrice che diventa popstar. Il Team Lux è impegnato sul fronte Orangobot.

21.24 Il brain storming ha inizio. E the pen is on the table (nella foto sotto, Enrico, il team leader delle ragazze di stasera).

21.22 Prova brandizzata Giochi Preziosi (perché il product placement, per la nuova tv, è il vecchio Auditel). Il compito è creare un giocattolo che ancora non esiste, target di riferimento sarà quello dei bambini dai 5 ai 9 anni. Prezzo: 15 euro al massimo. Le donne si dedicheranno a un gioco per bambini e gli uomini viceversa. Parte subito il termine inglese, action boys (citando Gormiti e Ben10). E poi le fashion doll, bambole con fattezze da adulte. E le fashion stylist.

21.12 Maria Elena e Enrico i team leader designati dal Boss, ma a parti invertite: la prima segue i ragazzi, il secondo le ragazze. Patrizia seguirà il Gruppo, Simone Lux. E parte il meraviglioso tappeto musicale di Mamma ho perso l’aereo (se non erro).

21.20 Arriva la prima mission nel Loft: il Boss aspetta. E lo skyline milanese è davvero ipnotico. Per il resto non trovate che Briatore sembra che vada a manovella, tipo Super Vicky?

21.17 Viene riproposto all’inizio della seconda puntata vecchio montato “iconico”, con l’intento di fidelizzare nuovo pubblico. Il format va ancora spiegato e veicolato per bene.

21.10 Perché sul sito di Cielo dicono 21.00, se parte alle 21.15?

    Sintonizzatevi su TvBlog durante il live di The Apprentice: a commentarlo con noi ci sarà Chiara, l’eliminata più discussa della prima puntata



Anche questa sera, in diretta su TvBlog, commenteremo The Apprentice, il nuovo talent sul mondo del business in diretta alle 21 su Cielo (DTT, canale 26 e Sky, canale 126).

Dopo l’eliminazione di Donatello Belllomo e Norma Bossi nel bootcamp e di Davide Gaiardelli e Chiara Gallana a competition avviata, sono 12 i candidati rimasti in gara: per le donne Jessica Cibin, Beatrice Orlando, Marcella Gamba, Silvia Fazzini, Martina Frappi, Maria Elena Caruso, per gli uomini Stefano Di Dio, Enrico Tarantino, Enrico Perone, Matteo Gatti, Alberto Belloni, Francesco Menegazzo.

Nella terza e quarta puntata di stasera avranno a che fare con dei clienti particolarmente esigenti. Infatti, per la prima prova saranno impegnati nell’ideazione di un nuovo giocattolo per bambini per Giochi Preziosi e nella realizzazione della relativa campagna pubblicitaria.

Poi, per la seconda prova saranno incaricati dal Boss Flavio Briatore di allestire un punto vendita all’interno di uno dei più grandi outlet d’Europa. Le due squadre –Lux e Il Gruppo – avranno a disposizione diecimila euro in conto vendita presso i negozi del centro commerciale per acquistare la merce e rivenderla con l’obiettivo di incassare più degli avversari.

A seguirli e a giudicarli passo passo nelle prove ci saranno come sempre i due tutor: Patrizia Spinelli – da vent’anni braccio destro e PR manager di Briatore e Direttore Marketing e Comunicazione di Billionaire Life – e Simone Avogadro di Vigliano – consulente internazionale e vicepresidente di una società presente nelle maggiori capitali del sud est asiatico – riporteranno a Briatore le loro valutazioni sul metodo di lavoro e sullo svolgimento della prova da parte della squadra che viene loro affidata.

Ultime notizie su The Apprentice

The Apprentice è il nuovo talent show di Cielo sul mondo del business.

Tutto su The Apprentice →