The Mentalist, il creatore della serie tv parla del finale

Bruno Heller e Robin Tunney parlano del finale di serie di The Mentalist, della scelta di far concludere in un certo modo la serie tv e del futuro professionale del cast

Si è concluso, questa notte in America, The Mentalist, il crime drama della Cbs che ha portato in tv il personaggio di Patrick Jane (Simon Baker), capace di risolvere i casi per cui collabora con il Cbi osservando ogni minimo dettaglio della scena del crimine e scoprendo cosa si cela dietro il comportamento dei sospettati.

-Attenzione: spoiler sul finale di serie di The Mentalist-
Nei due episodi finali, Jane e Lisbon (Robin Tunney) si sono sposati, ma prima hanno dovuto catturare il serial killer Lazarus, ovvero Joseph Keller (Aubrey Deeker), che rapisce il protagonista e poi cerca di rovinare il matrimonio, finendo però per essere arrestato. Nel finale, in cui compaiono anche Van Pelt (Amanda Righetti) e Rigsby (Owain Yeoman), Lisbon rivela di essere incinta.

The Mentalist

Un lieto fine, insomma, per i due protagonisti, anche se il creatore della serie tv, Bruno Heller, non aveva pensato da subito al fatto che i due potessero sposarsi:

"La storia tra Jane e Lisbon si è sviluppata in modo naturale, senza che nessuno di noi ci pensasse, per certi versi. La cosa bella di essere in onda per sette stagioni è che i personaggi diventano veri. L'affetto sul set è stato portato sullo schermo. Se avessimo dovuto scrivere un finale di serie al di là del fatto di sapere se avremmo avuto un'altra stagione, avrei voluto un finale solare. E' per questo che si scrivono le storie".

Il finale non cita John il Rosso, nemico storico del protagonista, che è stato svelato durante la sesta stagione. Il creatore della serie tv spiega come abbia deciso di rivelare l'identità del serial killer prima della fine dello show:

"Ad un certo punto, non ricordo esattamente quando, Peter Roth alla Warner Bros. (la casa di produzione del telefilm, ndr) mi ha detto 'Ascolta, se vuoi che lo show vada avanti, cattura il bastardo, sbarazzati di lui e dicci cosa succede dopo'. Prima che me lo dicesse, pensavo in modo pomposo che lo show dovesse finire con Mody Dick catturato. Ma in effetti, quella scelta ha dato allo show una nuova occasione ed una nuova energia a tutti i personaggi, non solo Jane e Lisbon ma tutti. Quindi il merito va a Peter: se è dove è perchè sa queste cose".

Sia la Tunney che Baker, però, avevano un'idea diversa e più cruda di come lo show sarebbe dovuto finire. Per la prima, "lui avrebbe dovuto chiederle di sposarlo e poi lo show sarebbe finito, senza una risposta", mentre il secondo, spiega Heller, aveva detto " 'Hey, perchè non li facciamo fuori tutti mentre sono sull'altare?'. Io ho detto 'Ci penseremo'. Sapevo che stava scherzando, ma fino ad un certo punto".

Ora, per il cast c'è la possibilità di dedicarsi ad altri progetti. La Tunney, però, per ora non ha le idee chiare su cosa vuole fare:

"E' divertente perchè è davvero difficile sapere cosa vuoi fare finchè non hai letto un copione e conosciuto il resto del cast. Non sono mai stata una di quelle attrici che si svegliano e sanno cosa vogliono fare. Credo che la tv stia cambiando molto e che ci siano numerosi modi per vederla, ma ci sono gli show sulla tv generalista ed è una cosa fantastica."

L'attrice sembra convinta che non interpreterà un altro poliziotto:

"Sicuramente non mi vedo interpretare un altro agente di polizia, semplicemente perchè credo che mi sia stato dato un grande ruolo femminile. Ma sì, non so che personaggio interpreterò e ne sono entusiasta. Credo che ci sia una certa quantità di adrenalina per l'ignoto con cui gli attori hanno a che fare".

  • shares
  • Mail