Miss Italia 2012, Antonella Clerici dice no a Lucio Presta come ospite della finale

La conduttrice de La prova del cuoco dice di non aver tempo per la kermesse di Patrizia Mirigliani.

Antonella Clerici dice no al suo influente agente davanti al popolo di Twitter. Lucio Presta, neo-direttore artistico di Miss Italia, le ha twittato di volerla con lui.

La Clerici gli ha, però, detto di non farcela, dal momento che è impegnata sabato 8 settembre con la prima di Ti lascio una canzone. Presta ha rilanciato per la finale di lunedì 10. Di fronte all’insistenza della giornalista di Tv Sorrisi e Canzoni Stefania Zizzari, che l’ha invogliata dicendo che è l’unica avventura che le manca, Antonellina ha risposto diplomatica:

“Con calma, nei prossimi anni futuri. Adesso forza Frizzolone!”.


In effetti, con un’ospitata qualunque, la Clerici si sarebbe giocata l’effetto sorpresa su una sua futura conduzione dell’evento, che è l’unico degno di nota a mancarle nel curriculum.

Foto © TM News

A quanto pare, però, Antonellina a Miss Italia non s’ha proprio da fare. L’anno scorso la bionda conduttrice era stata annunciata come erede di Milly Carlucci alla guida della kermesse, sotto l’egida di Patrizia Mirigliani che l’aveva definita “tra i suoi conduttori preferiti”. La patron forzò la mano in Viale Mazzini per ottenere Antonellina, nonostante quest’ultima fosse già impegnata a settembre con Ti lascio una canzone e la Prova del cuoco, ma trovò una resistenza granitica da parte della Rai, che voleva a tutti i costi Fabrizio Frizzi.

A ufficializzare il ritiro della candidatura della Clerici fu Marco Castoro di Italia Oggi: dipese tutto tra il braccio di ferro tra il Dg Lorenza Lei e l’agente Lucio Presta, che si volle estromettere dal monopolio sugli eventi Rai, in cui vuole piazzare tutti i suoi assistiti.

Non a caso fu sottratta la conduzione di Miss Italia nel Mondo a Belen Rodriguez, allora assistita ancora da Presta, a cui subentrarono Pupo e Elisa Isoardi (quest’ultima prima di passare, a sua volta, all’agenzia di Presta).

Quest’anno la Clerici ha pensato giustamente che fare l’ospite, impegni a parte, sarebbe stato un po’ sprecato. Come reagirà il suo orgoglioso agente? E, soprattutto, quali altre carte riuscirà a sfoderare per onorare la sua consulenza eccezionale?