Pericolo Verticale con Luca Argentero: la conferenza stampa in diretta su TvBlog

Pericolo Verticale: dal 22 gennaio su SkyUno il programma sul soccorso alpino valdostano condotto da Luca Argentero.

IMG_7419

12.24 La conferenza stampa è terminata.

12.22 Argentero e Gandolfo inizialmente avevano pensato di fare una fiction sul tema del soccorso alpino. Ma poi hanno preferito la formula dell'action reality.

12.17 Pericolo Verticale si articolerà in otto puntate da trenta minuti. Argentero non nasconde la difficoltà di produzione del programma a causa della difficile situazione economica attuale.

12.14 "Non ci sono solo storie a lieto fine", racconta Argentero, "perché abbiamo voluto essere il più aderenti possibili alla realtà senza però scadere nel morboso":

12.11 Argentero riprende la parola:

C'è stata una scrematura, ovviamente. Il primo giorno ci sono state quattordici chiamate, tanto per dire. Figuratevi quante ce ne posso essere state nel giro di un mese e mezzo! Noi abbiamo scelto quelle che siamo riusciti a raccontare meglio. Non ci sono state solo storie a lieto fine, ne abbiamo raccontate alcune che sicuramente potevano finire peggio. Ma non posso dirvi di più.

12.04 Simone Gandolfo prosegue:

Era molto importante riuscire a catturare l'azione mentre avveniva cioè dalla chiamata di allarme all'arrivo alla location, sul target dell'intervento passando per il trasporto e il ricovero in ospedale. Tutto questo accade in venti minuti, ventidue al massimo. Loro dovevano essere operativi in tre minuti e noi in due minuti e mezzo per poterli riprendere al volo. Le riprese sono durate un mese e mezzo e siamo riusciti ad entrare in sinergia con loro. All'inizio, non essendo loro abituati alle telecamera, avevano qualche perplessità. Uno dei piloti il primo giorno ci ha detto: "A me non mi piacete, siete qua perché il mio capo ha detto che dovete essere qua ma a me non mi piacete quindi non riprendetemi". Insomma, siamo partiti benissimo. Ma poi, all'ultimo giorno, eravamo tutti amici e abbiamo mangiato l'agnello insieme. Su invito proprio di quel pilota lì.


12.02 Simone Gandolfo interviene:

La montagna è davvero inaccessibile e ci siamo scontrati con delle difficoltà notevoli soprattutto perché tutto ciò che vedrete è vero, si tratta di veri salvataggi, quindi per la nostra troupe diventava complicato riprendere le scene: dovevano filmare stando attenti a non intralciare le operazioni del soccorso alpino.

11.59 "La Val d'Aosta è come se fosse una casa per me, metà della mia famiglia vive ancora lì", racconta Luca. E prosegue:

Quando vi parlo di inaccessibilità non scherzo, la nostra troupe ha proprio sposato la montagna, vivendo lì per un mese e mezzo.

11.56 Prende la parola Luca Argentero:

Io e Simone Gandolfo siamo diventati amici sul set e abbiamo condiviso le nostre passioni per la montagna. Il motivo per cui la montagna non viene utilizzato ancora tanto spesso come territorio di fiction è che si tratta di un paesaggio piuttosto inaccessibile. Anche per questo abbiamo pensato che potesse funzionare. Il minimo comune denominatore è la realtà: i palinsesti sono ricchi di vita vera perché questa risponde ad un'urgenza del pubblico. In un momento come questo la gente vuole vedere in tv persone che fanno cose vere. Questo programma è anche prodotto da me.

11.53 Da parte di Sky c'è davvero molto entusiasmo:

Questo programma ci ha colpito, SkyUno cercherà di raccontare storie diverse: siamo partiti gennaio con Il Mentalista, poi più avanti ci saranno Emergenza Veterinaria e Giardini da Incubo. Vogliamo proporre programmi di qualità ma sperimentali.

11.43 Luca Argentero non è ancora in sala conferenze, ma ci viene mostrata una clip del programma in cui l'attore è voce narrante di operazioni di soccorso alpino piuttosto complesse.

IMG_7418

Sta per cominciare la conferenza stampa di presentazione di Pericolo Verticale, la nuova serie di SkyUno che partirà il 22 gennaio alle 22.50. A condurre il programma, un action reality sul soccorso alpino valdostano, sarà Luca Argentero. Se volete scoprire tutto ciò che c'è da sapere, siete nel post giusto!

  • shares
  • Mail