Forum, Barbara Palombelli fa gli auguri (ruffiani) a Scheri. E si vanta del flop di Persiane chiuse con Sposini

La conduttrice ha aperto la puntata di oggi con sviolinate incredibili al Direttore di Canale5.

Se Barbara Palombelli non si incensasse da sola chi ci penserebbe? Oggi la conduttrice ha approfittato dell’apertura di Forum – in cui si concede sempre un po’ di sana autoreferenzialità – per fare la brava soldatina aziendalista. D’altronde, le Barbare in questo sono regine su Canale5:

“Oggi è il compleanno del Direttore di Canale5. Giancarlo Scheri, auguri auguri. Ecco una sua bella foto da divo di Hollywood. Ricordo quando ci siamo conosciuti nel 1995. Il bello di essere grandi è che uno ha una storia da raccontare”.

A questo punto si è lanciata in un’autocelebrazione pazzesca:

“Questo mi dà l’occasione di ricordare che ho lavorato con Giancarlo Scheri e altre due persone che voglio ricordare. Il Direttore di Canale5 all’epoca era Maurizio Costanzo. Un abbraccio da Forum e dai tuoi allevi, perché Giancarlo è stato anche un allievo di Costanzo. Pensate, abbiamo prodotto una prima serata insieme. Eravamo io e Lamberto Sposini insieme, conduttori. Fu una serata molto interessante. Mandiamo un altro abbraccio forte a Lamberto Sposini. Insomma, la storia della televisione non è fatta solo di rivalità, di ascolti, di cattiveria. Noi ci vogliamo anche bene quando lavoriamo insieme. Forse è difficile da credere, ma perlomeno per me è così”.

La Palombelli ha omesso qualche dato che vogliamo ricordarle. Innanzitutto che ai tempi suo marito, Francesco Rutelli, era sindaco di Roma e molto amico di Costanzo (che spadroneggiava come direttore artistico dei teatri di Roma). Lo stesso Rutelli, nel 1995, aveva celebrato il matrimonio di Costanzo e della De Filippi.

Cercando qualche info in più sul programma, invece, si chiamava Persiane chiuse ed era dedicato alle case chiuse. Aldo Grasso lo massacrò senza pietà su Corriere:

“Nessuno avrebbe potuto resistere a tanta furia investigativa. Partito con il piede sbagliato, il nuovo talk show di Canale 5 non si è più ripreso, e’ proseguito sfilacciandosi, senza ritmo e senza costrutto. I due conduttori, Lamberto Sposini (designato da Mentana) e Barbara Palombelli (designata da Costanzo, grande amico del marito), non hanno dimostrato molto affiatamento, non hanno saputo dividersi le parti, nessuno dei due è stato capace di dettare le cadenze della discussione. Così Persiane chiuse, serata dedicata ai quarant’anni di serrata delle case di tolleranza, è risultata un affastellamento di opinioni totalmente priva di un percorso di ricerca. Già l’idea di invitare opinionisti come Alba Parietti (sponsorizza la cooperativa autogestita) e Natalia Estrada (pensa che la vita per strada sia durissima), è un omaggio a quella stanca convinzione che in Tv non è necessario avere qualcosa da dire, purché si dica qualcosa. C’erano anche Livia Turco, Natalia Aspesi, Stefania Prestigiacomo, Vittorio Feltri e Pippo Baudo. Persiane chiuse (titolo di un film di Luigi Comencini) si offriva come un ibrido fra il talk show classico, che prevede gli ospiti in studio, e il dibattito alla Santoro, che raduna invece gli ospiti in tribuna. La disposizione dava l’impressione che ci fossero interlocutori di serie A e interlocutori di serie B. Nel corso della serata non si e’ mai parlato della prostituzione di lusso. Una scelta di sovrana ipocrisia”.

Ma vediamo quanti ascolti fece. Persiane chiuse andava in onda il 3 febbraio del 1998 riportando un ascolto decisamente flop per quei tempi, visto che fu battuto da due film, su RaiUno e RaiDue. La rete più vista quella sera fu addirittura Raidue con il film ‘Identikit nel buio’, che ha avuto 6mln 224mila spettatori (21.99% di share). A seguire Raiuno con il film tv ‘Un Oscar per due’ (5mln 397mila, share 19.08%) e solo terza Canale 5 con lo speciale ‘Persiane chiuse’ (4mln 538mila, share 17.88).

Insomma, cara Palombelli, non è che ci fosse molto da ricordare e di cui andare fieri.

Ultime notizie su Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo è un giornalista, scrittore, conduttore tv e radiofonico, autore tv e musicale, nonché professore universitario romano classe '38.

Tutto su Maurizio Costanzo →