Benedetta Parodi a Tv Talk risponde a TvBlog: “Via da La7 perché era ora di cambiare, ma nessuno mi ha trattenuto”

Nessun paragone possibile tra il suo addio a La7 e la querelle tra Cairo e Dalla Chiesa: la Parodi ha lasciato alla scadenza del contratto, ma non c’erano molti margini per continuare. “Nessuno ha cercato di trattenermi” dice ora sorridendo.

 

Benedetta Parodi gongola: il ‘suo’ Bake Off Italia, il talent per pasticceri importato dalla BBC e in onda da due settimane su Real Time, piace alla critica e ha conquistato il pubblico tv. Dopo il 1,1 mln di telespettatori raccolti nella prima puntata e il seguito su Twitter si può dire che il talent ha aperto una nuova strada per Real Time, sempre più intenzionato a diventare con Discovery l’ottavo ‘polo’ generalista della tv italiana.

Ma prima di approfondire il fenomeno Bake Off, veniamo alla Parodi che ospite della puntata di Tv Talk trasmessa oggi, sabato 7 dicembre, ha risposto alla domanda posta da un lettore (e scelta dalla redazione del programma di Rai 3) tra quelle proposte nei giorni scorsi.

Cinzia Bancone ha optato per quella di ginko21 che le ha chiesto cosa ne pensa del trattamento che La7 ha riservato a lei e a sua sorella Cristina; la Bancone ci aggiunge anche Rita Dalla Chiesa, proprio in questi giorni al centro di una diatriba con Cairo per la cancellazione de La Settima Onda.

La Parodi, però, mette subito in chiaro che si tratta di situazioni ben diverse.

“Io ho finito i miei due anni di contratto portando a termine il mio programma come previsto. Avevo capito che era il momento di cambiare e ho preso contatto con Real Time dopo aver terminato il contratto la La7”

Tutto regolare, quindi. Se non fosse che non hanno fatto nulla per trattenerla. Sembra però che le premesse del rapporto fossero diverse.

“Quando sono entrata, due anni prima con Lillo Tombolini (direttore dal 2008 al 2011) pensavo che la rete volesse orientarsi sempre di più verso un pubblico femminile. Nel tempo, però, mi sono resa conto che era difficile portare il mio pubblico su La7″.

La Bancone la incalza sulla Dalla Chiesa

“Per lei mi dispiace moltissimo. E’ un peccato. Lei è brava, non è stata una scelta fortunata”.

Intanto la sua esperienza a Real Time è partita con il piede giusto. In attesa di rivederla ai fornelli con un programma a striscia dal 2014, la Parodi tesse le lodi della sua nuova rete al cospetto della vicepresidente del gruppo Discovery, Laura Carafoli.

“Arrivare in un posto che già conosci è piacevole e poi lo trovo così nelle mie corde, così tutorial così anche familiare, con programmi che si possono vedere insieme mamme e figlie”.

Una sicurezza c’è, non tornerebbe più a fare il tg, anche perché “penso di cucinare molto meglio di come facevo il tg”.

Gongola anche Real Time e tutto il gruppo Discovery che con Bake Off Italia e con la Parodi mette una bandierina sul prime time, dal quale finora si era tenuta ‘lontana’. La fascia più competitiva è stata ‘inaugurata’ con Bendetta, non a caso il primo volto ‘già famoso’ che Real Time abbia incluso nella sua scuderia.

“La Parodi incarna i valori del gruppo”

dice la Carafoli, conscia dell’obiettivo che Real Time si pone per il prossimo (immediato) futuro, diventare sempre più generalista, magari l’ottavo polo della tv generalista. In fondo ci sta già riuscendo e gli ascolti di Bake Off aiutano.

 

Ultime notizie su Tv Talk

TvTalk è un talk show che tratta tematiche prevalentemente televisive, che va in onda dal 2001 e che dal 2010 è trasmesso il sabato pomeriggio alle 15.

Tutto su Tv Talk →