• Tv

Il Carmelo Bene ritrovato

Non so quanti lettori di TvBlog abbiano memoria di Carmelo Bene: presumo – ma forse sbaglio – che l’età anagrafica di questo variegato consesso sia tendende al ribasso, e che, conseguentemente, pochi di voi abbiano avuto la possibilità di vedere lo straordinario attore – riduttivo, ma tocca pure inquadrarlo – pugliese in azione. Io ricordo

di

Carmelo Bene Non so quanti lettori di TvBlog abbiano memoria di Carmelo Bene: presumo – ma forse sbaglio – che l’età anagrafica di questo variegato consesso sia tendende al ribasso, e che, conseguentemente, pochi di voi abbiano avuto la possibilità di vedere lo straordinario attore – riduttivo, ma tocca pure inquadrarlo – pugliese in azione. Io ricordo – televisivamente parlando – due straordinarie performance sostenute al Maurizio Costanzo Show nella serie Uno Contro Tutti ( 27 giugno del 1994 e 15 novembre del 1995). In una delle due occasioni, Carmelo Bene annichilì la platea di intervistatori, che si dividevano fra quelli contro per forza (ricordiamo un Roberto D’Agostino, fra gli altri) e quelli vestiti da lacché e ammiratori, con una premessa devastante: siete morti, inutile che mi facciate domande.
Questa premessa, che non rende giustizia al lavoro e alla vita di un artista straordinario, forse vi farà capire perché il ritrovamento di riprese amatoriali in cui Bene legge Dante di fronte a una platea vastissima diventi una notizia degna di tal nome.
Chissà che il video che è stato tratto dalle riprese non si possa vedere presto in televisione – magari in questi giorni, quando impazzano le letture benignane in piazza a Firenze -, chissà che Costanzo non ricordi la sua innata passione per Bene e non lo proponga in un contenitore degno, in una situazione decorosa e interessante.