Palinsesti Rai autunno 2013: Mission dal 27 novembre, Savino a Quelli che, De Gregorio su Rai3

La presentazione dei palinsesti Rai da Milano.

    Nuovo Palinsesto Rai1 Autunno 2013: tutti i programmi
    Nuovo Palinsesto Rai2 Autunno 2013: tutti i programmi
    Nuovo Palinsesto Rai3 Autunno 2013: tutti i programmi

UPDATE 24 GIUGNO 2013 – È iniziata pochi minuti fa a Milano la presentazione dei palinsesti Rai per l’autunno 2013.
Per il momento sembra che non ci siano particolari novità, rispetto a quanto vi abbiamo raccontato nelle settimane scorse. Stando a quanto viene rivelato in tempo reale su Twitter sono confermati gli approdi su Rai2 di Nicola Savino a Quelli che il calcio, su Rai1 il ritorno di Mara Venier a Domenica In (per raccontare i 60 anni della tv italiana) e l’arrivo della coppia Paola Perego-Franco Di Mare a La vita in diretta. Per la moglie di Lucio Presta spazio anche in prime time con la nuova edizione di Super Brain. La novità Mission andrà in onda su Rai1 mercoledì 27 novembre e il 4 dicembre. Per il momento non si conosce il nome del conduttore o della conduttrice.
Per quanto riguarda la fiction: Luca Zingaretti sarà Adriano Olivetti; Vittoria Puccini sarà Anna Karenina, mentre Beppe Fiorello sarà il protagonista di Oro di Scampia; rivedremo Giorgio Pasotti in una fiction su Giovanni Paolo II e l’amore per la montagna.
Tornano su Rai1, Provaci ancora prof, Una grande famiglia 2, Don Matteo 9 e Un caso di coscienza 5. Per quanto concerne Rai3 si segnalano i debutti di Polito e De Gregorio. Mi manda Rai3 torna, ma nel daytime ogni mattina dalle 10 alle 11.
Tra le novità della rete ammiraglia della tv pubblica, Leone annuncia anche da gennaio anche il talent comico C-Factor, Non ci resta che ridere. Conduce Gabriele Cirilli con Carlo Conti in giuria.

Sempre su Rai2 andrà in onda la seconda edizione di The Voice, ma non in autunno.
(post in aggiornamento)

Palinsesti Rai autunno 2013: fuori Miss Italia, arriva Mission

Ieri mattina il Consiglio di Amministrazione ha approvato i palinsesti autunnali 2013 della Rai che verranno presentati lunedì 24 a Milano e martedì 25 giugno a Roma. Confermate le indiscrezioni di TvBlog: l’esclusione di Miss Italia (ma ci sarebbe l’intenzione di sperimentare un nuovo format legato alla bellezza femminile), l’approdo di Mission, il reality con vip impegnati in operazioni umanitarie, e di un talent musicale che coinvolgerà la fondazione Pavarotti. A Domenica In arriva Mara Venier al posto di Lorella Cuccarini; quasi sicura la coppia Perego-Di Mare a La Vita in diretta. Su Rai2 Virus, il talk show condotto da Nicola Porro, a partire dal 3 luglio, pare avere già un posto riservato per l’autunno; anche 2Next, approfondimento della seconda serata, sarà riconfermato. Su Rai3 torna Mi manda Raitre, con Elsa Di Gati.

Nella nota diffusa da Viale Mazzini si racconta di palinsesti “più forti, innovativi e sempre più orientati verso lo spirito del servizio pubblico”; inoltre si evidenzia l’attenzione a “un nuovo ruolo della donna” oltre che una “maggiore presenza di Europa, temi di integrazione e social, arte e cultura”.
A votare a favore sono stati 6 degli 8 consiglieri presenti. Contrari i consiglieri Benedetta Tobagi e Gherardo Colombo (assente Antonio Pinto).

Proprio i due consiglieri indipendenti (ma eletti dal Pd) hanno denunciato come il potenziamento del servizio pubblico si limiti agli auspici (formulati dal cda e indirizzati al dg Luigi Gubitosi) per il momento:

Palinsesti in cerca d’autore e d’identità. (…) Cultura, Costituzione, integrazione, e tanti altri temi di servizio pubblico, per ora sono soltanto auspici ancora da implementare, in particolare sulle reti generaliste. Perché ora, nei palinsesti autunnali presentati, sono molto carenti. E anche per questo abbiamo votato contro. Dopo quasi un anno in Rai, le dichiarazioni di buone intenzioni non bastano più. Specialmente perché un vero, serio dibattito sulle criticità editoriali dell’azienda ancora non s’è visto.

Tobagi e Colombo peraltro evidenziano che nel documento approvato “troviamo indicazioni ben poco coerenti tra loro, per esempio sul tema sensibile dell’immagine della donna: da una parte, “orientare la programmazione alla diffusione di una nuova e diversa rappresentazione della donna” e dall’altra, a poche righe di distanza, “sviluppare format adeguati a promuovere la bellezza e il talento femminile nel solco della storia del costume italiano””.

Quindi per quanto concerne i canali tematici, l’accusa è di averli trascurati:

Le segnalazioni di un grande uomo di televisione come Carlo Freccero (una risorsa che non è per niente valorizzata, purtroppo) circa sovrapposizioni e duplicazioni problematiche nella programmazione dei canali tematici, restano ignorate. Abbiamo perplessità quando ci annunciano che Rai affida il compito di ottimizzare i palinsesti alle stesse persone che hanno prodotto i palinsesti da innovare.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Luigi Gubitosi

Luigi Gubitosi, indicato da Mario Monti come nuovo direttore generale della Rai.

Tutto su Luigi Gubitosi →