Isola e dintorni

I pronostici sul cast dei prossimi reality si sprecano (e, visto che nessun nome è ancora ufficiale, vi inviterei a prenderli con le pinze). Di questi tempi, invece, trovo decisamente più divertenti le sfacciate auto-candidature con cui personaggi più o meno anonimi tentano di tornare alla ribalta (complice la visibilità sul Tgcom). Un esempio lampante

I pronostici sul cast dei prossimi reality si sprecano (e, visto che nessun nome è ancora ufficiale, vi inviterei a prenderli con le pinze). Di questi tempi, invece, trovo decisamente più divertenti le sfacciate auto-candidature con cui personaggi più o meno anonimi tentano di tornare alla ribalta (complice la visibilità sul Tgcom).
Un esempio lampante è Elisabetta Gregoraci che, “dopo essersi fatta le ossa con Baudo, la Carlucci, Mammucari e Pupo” – roba da far impallidire una filippina plurireferenziata – getta le mani avanti e si propone per l’Isola dei Famosi (anche se il suo vero sogno, di questi tempi neanche troppo ambizioso, sarebbe condurre il Festivalbar). La Gregoraci è sicuramente molto quotata, vista la sua liason con l’amico del cuore di SuperSimo, Flavio Briatore. Tuttavia, si sarà dimenticata di aver già fatto un reality, volutamente omesso nel suo curriculum, che è Ritorno al presente. In quell’occasione il pubblico la eliminò dopo solo una settimana preferendole… Amedeo Goria!!! Vabbè che allora non se la filava nessuno, ma un verdetto così inclemente può lasciare tracce indelebili nella memoria televisiva! Altro semi-sconosciuto, le cui coordinate catodiche sono a me del tutto ignote, è Gianluca Argante (chi?!?), un ex tronista arrivato in finale con Costantino (ma quanti lustri fa?) a Uomini e Donne. L’intervistatore di turno sottolinea, se qualcuno si fosse disperato per questo, che era praticamente scomparso dalla tv, mentre ora è in corsa per un reality top secret in partenza a settembre. Come potevamo sopravvivere senza?Restando in tema di toto-concorrenti, stando alle ultime dichiarazioni rilasciate su Vanity Fair, pare che Matteo Cambi non voglia proprio cedere alle lusinghe di Samanà. Un po’ perchè impegnato dalla nascente amicizia con Anna Falchi, che avrebbe portato una ventata di gossip al cast dell’anno “Venturo”, ma soprattutto per tutelare la propria professionalità: “Per vanità sarei andato, ma poi ho riflettuto: già oggi vengo percepito più come personaggio che come imprenditore. Se partecipassi a un reality non sarei più credibile alle riunioni di Confindustria”. A quanto pare, i manager in carriera non sono ancora pronti allo sdoganamento mediatico…