Alice Bellagamba e Andrea Montovoli a TvBlog: "A Il Ritmo della vita ci scambiamo i ruoli. Grazie ad Amici e Ballando"

Andrea Montovoli e Alice Bellagamba - Il Ritmo della vita

UPDATE: Riproponiamo l'intervista, realizzata alla vigilia della messa in onda de Il Ritmo della vita.

    Che succede se due creature di due regine della tv, Maria De Filippi e Milly Carlucci, si incontrano a metà strada della loro carriera professionale? Stiamo parlando di Alice Bellagamba e Andrea Montovoli, reduci rispettivamente da Amici e Ballando con le stelle, due programmi che "si rincorrono" sempre più: Maria non nasconde di essere una fan di Ballando e Milly, con le recenti polemiche, sembra ammiccare sempre meno velatamente alla dialettica del talent di Canale 5.

    Alice e Andrea, entrambi già intervistati da TvBlog, la prima in quanto finalista di Amici 8 e il secondo a sua volta finalista di Ballando con le Stelle 6, domani sera recitano insieme a Il Ritmo della vita, il film pilota sul ballo eternamente rimandato su Canale 5: doveva andare in onda a dicembre, poi la scorsa settimana. Li vedremo alle prese con un bizzarro scambio di ruoli, prima di trovarli al cinema in un altro film sulla danza, in arrivo nelle sale a ottobre 2010: Siamo solo noi o Balla con noi i due titoli provvisori. Per questo li abbiamo messi a confronto, in quanto accomunati da un altro aspetto: la dedizione verso le vetrine che li hanno lanciati. Posto che, mentre Alice quest'anno "gattonerebbe" ad Amici, Montovoli preferisce non esprimersi sul caso Crespi.

Andrea Montovoli e Alice Bellagamba - Il Ritmo della vita © Giorgio Palmera
Andrea Montovoli e Alice Bellagamba - Il Ritmo della vita
Andrea Montovoli e Alice Bellagamba - Il Ritmo della vita
Andrea Montovoli e Alice Bellagamba - Il Ritmo della vita

Scorrendo la trama de Il Ritmo della vita, si intuisce che il vostro sia un gioco delle parti.

Andrea: "E' proprio così. Io nel film sono Andrea Seimandi, figlio della proprietaria della scuola - interpretata da Corinne Clery - e fratello della protagonista Giulia, interpretata da Anna Safroncik. Vesto i panni di un istruttore di danza che inizialmente studia in America break dance, ma che poi tramite la chat si innamora di Lisbeth, una bellissima modella, e decide per amore di tornare in Italia. Grazie al ballo scoprirà che la vera ragazza che gli scriveva via chat è Elisa (Alice Bellagamba), una sua allieva. Quindi tra un ciak e l'altro, siccome la vera Alice sa ballare meglio di me, lei mi dava una mano a imparare i passi, mentre io le davo due dritte su come dire la battuta. C'è stato uno scambio di ruoli".

Alice: "Il paradosso è proprio che è lui a insegnare hip-hop a me. Anche quando i passi sono semplici io sono costretta a fingere di non saperli fare. La mia Elisa non è una ballerina, ma si iscrive al corso di hip hop di Andrea solo perché gli piace l'insegnante. A lei piace lui, ma lui non sa chi è lei...".

Andrea è stato bravo come insegnante, allora?

montovoli alice Alice: "Sì, mi sono trovata molto bene, anche se all'inizio ero un po' diffidente. Una si immagina che un ragazzo carino come lui se la tiri e abbia la puzza sotto al naso. Invece ha molta umiltà e non si è montato la testa, nonostante stia lavorando e abbia una visibilità molto alta. E' un ragazzo responsabile come pochi al giorno d'oggi, uno che sa quello che vuole".

A quanto pare, Andrea, hai portato molta fortuna ad Alice sul set, visto che è tua partner anche al cinema.

Andrea: "Ne sono felice, perché è una ragazza molto positiva. Ci siamo ritrovati nel cast di Balla con noi, un altro film sulla danza. E non è la prima volta che faccio il bis con la stessa attrice: ad esempio io e Michela Quattrociocche abbiamo recitato in Scusa, ma ti voglio sposare di Moccia e poi ci ritroveremo in Una canzone per te, sul grande schermo da maggio. E' il lavoro dell'attore che fa sì che i destini si incrocino. A me è successo anche con i miei compagni di avventura di Ballando. Domani sera vedrete nel cast anche Alessio Di Clemente, Natalia Titova e Samuel Peron".

Cos'hai provato a mettere subito in pratica sul set gli insegnamenti ricevuti sulla pista da ballo?

Andrea: "E' stato utilissimo per la mia carriera. Io, infatti, Ballando non lo considero un reality, ma un workshop. Ho imparato una disciplina che ora mi fa lavorare come attore, in prodotti in cui ballo e recito. Senza Milly e Ballandi non avrei potuto farlo, perciò ringrazio infinitamente entrambi per l'opportunità".

Nel tuo caso, Alice, si può dire sia stato lo stesso con Amici?

Alice: "Certo, guai a rinnegare la mia esperienza o a pensare che un'occasione come Ritmo dipenda solo da me. Amici è un programma che ti consente di farti vedere da tutti. La fiction è grazie all'opportunità datami da Maria De Filippi che l'ho fatta. Idem il film con Andrea che uscirà sempre quest'anno: avrei potuto farlo solo con le mie gambe dopo molti più anni. Poi certo, sta alla persona continuare a sfruttare la popolarità in modo giusto, onorando chi ti dà fiducia e non passando per una miracolata. E' per questo che mi sono iscritta a una scuola di recitazione".

Quindi vuoi continuare a fare l'attrice dopo Il Ritmo della vita?

Alice: "Diciamo che quando faccio le cose sono perfezionista. Passi questo film, che è stata la mia prima volta... La troupe ha avuto tanta pazienza con me e Rossella Izzo e il resto del cast mi sono stati molto vicino. Se dovesse nascere una serie vera e propria, però, è giusto che io sia all'altezza. Ora ammetto di sentirmi un po' inferiore e perciò sto dedicando tempo allo studio. Altrimenti, commetterei un'ingiustizia ai danni di chi ha dato l'anima per studiare in un'accademia di recitazione. Vorrei riuscire da qui a tre-quattro anni a essere una ragazza completa, una ballerina che si è cimentata con la recitazione.

Cosa spinge un talento in erba, allora, a partecipare ad Amici?

Alice: "Innanzitutto, io non sono una ragazza che viene dal niente. Ho fatto un'accademia di danza, per cui mi sono trasferita quando avevo 13 anni, lasciando amici e famiglia. Molti hanno pregiudizi sui ragazzi di Amici, ma non siamo persone che vengono dal niente e vogliono solo fare tv. La maggior parte di noi è fatta di ragazzi che prima si sono fatti un mazzo, per poi accedere a una vetrina che dia loro visibilità. Io credo che Amici sia una scuola e in più anche un modo per far vedere al pubblico ragazzi che hanno talento".

Stai seguendo anche la nuova edizione di Amici? Nella tua categoria sono successe tante novità, dalla scomparsa dell'hip hop all'arrivo del maestro Garofalo... Che ne pensi?

Alice: "Quest'anno mi dispiace moltissimo che non ci sia l'hip hop, visto che Amici ha sempre dato spazio a ogni stile. A me piacciono molto, in ogni caso, le coreografie di Garofalo. E' un peccato che non ci fosse l'anno scorso".

Quindi tu avresti "gattonato" senza problemi?

Alice: "Non avrei provato per niente imbarazzo e sono d'accordo sul fatto che una ballerina deve fare ciò che dice un coreografo. A me le coreografie di Garofalo piacciono: sono divertenti e spettacolari. E' logico che non è il mio stile, io sono una ballerina di contemporaneo. Preferisco altre cose, ma mi diverte".

Allora sei "contro" Elena?

Alice: "Per niente, Elena resta comunque la mia preferita insieme a Stefano. E' molto bella quando balla ed esprime un senso di libertà danzando. Non la giudico se si sente imbarazzata nel fare alcuni passi, ognuno ha le proprie idee e lei è coraggiosa nel portarle avanti. Di Stefano mi piace che personalizzi ogni coreografia. Ma rimpiango che il ballerino di hip-hop Gabriele non sia arrivato al serale. Pur non avendo mai studiato riusciva a ballare anche le coreografie di Garofalo e di Steve".

Tu, Andrea, stai guardando Ballando con le Stelle quest'anno? Che idea ti sei fatto del caso Crespi e delle accuse da lui mosse alla produzione?

Andrea: "Su quest'anno non posso dire niente, perché non ne faccio parte. Posso assicurare, però, che l'anno scorso a Ballando c'era un bellissimo clima... di famiglia".

E non vedi neanche Uomini e Donne, visto che tu e il nuovo tronista Marcelo Fuentes siete molto amici?

Andrea: "Marcelo è un amico mio a prescindere che sia un tronista, mi fa piacere che vada avanti. Quanto alle dichiarazioni che ho rilasciato l'anno scorso a TvBlog, non volevo andare contro Uomini e Donne. Io non disprezzo chi fa questo tipo di carriera, ma semplicemente a me non interessa e mi concentro su altro".

Tornando a Ritmo, che dopo tante peripezie va in onda domani, perché i telespettatori dovrebbero guardarlo?

Alice: "Innanzitutto io lo guarderò con tutti voi per la prima volta, insieme al mio Luca (Napolitano, cantante di Amici 8 felicemente fidanzato con Alice). Lui ha visto solo la scena del bacio tra me e Andrea, che è finita su Internet, e sapete tutti che si è un po' ingelosito. In ogni caso mi auguro che diventi una serie, perché vorrà dire che la danza sta entrando piano piano in Italia. Finora i ballerini si trasferivano tutti all'estero, perché c'è più lavoro e più novità a partire dagli artisti di strada. Ma qualcosa sta cambiando".

Andrea: "Devono guardare il Ritmo della vita perché siamo un bel gruppo, tra noi c'è intesa. Poi il prodotto è molto curato grazie a una stacanovista del lavoro come la regista Rossella Izzo. Lei ti spiega tutto nel minimo dettaglio e ti fa riscoprire il valore della vecchia gavetta, da cui imparare tanto".

I vostri prossimi progetti?

Andrea: "Piazza Giochi, un teen movie per il cinema che esce ad aprile. Mi vedrete con un look completamente diverso, biondo platino, alle prese con un coatto della Roma Nord. Hanno ampio spazio problematiche giovanili. E nel cast ci sono anche Luca Ward e Susanna Smith. Per il resto raccolgo i frutti del lavoro intenso dell'anno scorso e continuo a studiare, che non fa mai male".

Alice: "Io, oltre a studiare dizione e recitazione, continuo a fare le mie lezioni di danza e a tenere stages. Faccio anche qualche serata, ma la mia passione principale è insegnare ballo".

In bocca al lupo a entrambi!

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: