C'è posta per te, Maria De Filippi perde l'aplomb durante la storia di Flora: "Non ce la posso fa'... Faccio fatica a stare zitta, scusate" (Video)

La reazione di Maria De Filippi durante una delle storie della quinta puntata di C'è posta per te.

La storia di Flora, una delle protagoniste della quinta puntata di C'è posta per te, andata in onda stasera su Canale 5, ha coinvolto Maria De Filippi più del solito.

Riassumendo la vicenda, la signora Flora, diventata madre ben presto di 6 figli, dopo l'addio del compagno e a causa delle difficoltà economiche, perse la custodia dei figli. Successivamente, dopo aver dimostrato agli assistenti sociali di essere in grado di occuparsi di loro anche da sola, il Tribunale dei Minori decise di riaffidarglieli.

Con uno dei suoi figli, Giovanni, però, il rapporto si complicò a causa di presunti comportamenti sbagliati del ragazzo. Dopo un brutto litigio, la donna decise di cacciare di casa il figlio, all'epoca e tuttora fidanzato con una ragazza di nome Luisana. La lettera è stata recapitata ad entrambi al fine di recuperare il rapporto.

Che la storia avesse colpito in particolar modo la De Filippi, si è potuto evincere anche dal fatto che la conduttrice ha bacchettato implicitamente il pubblico in studio dopo una frase di Giovanni alla quale il pubblico ha reagito con una risata ("Quando andai a casa sua con una cassetta di patate per fare pace, lei prese la cassetta e a me no!").

Maria De Filippi ha difeso la signora Flora, provando ad immedesimarsi nello stile di vita, oggettivamente, difficilmente sopportabile per chiunque, di una donna che vive in un container e che può perdere i figli da un momento all'altro.

Quando la conduttrice ha chiesto l'opinione della fidanzata Luisana, quest'ultima si è espressa così:

A me sinceramente non mi interessa, è una persona che non conosco, punto, è una persona che ho cancellato. E' invisibile, è indifferente, è morta 4 anni fa. Lei si è sempre sentita inferiore a me, all'inizio era una suocera speciale... Era speciale veramente ma poi ho conosciuto un mostro.

Giovanni ha sottoscritto la definizione "mostro" utilizzata dalla sua fidanzata e futura moglie e Maria De Filippi, dopo aver dato ennesima prova delle sue tecniche di persuasione, ha mollato il colpo e si è "lasciata andare", come ha ammesso lei stessa.

La parola "mostro" non le è proprio andata giù:

Si è sentita dire che è un mostro... A me ha colpito molto come situazione, mi ha colpito molto la difficoltà economica che ha avuto, mi ha colpito come sia riuscita a recuperarvi da un istituto, come vostra madre vi abbia cresciuto e vi abbia fatto andare alle medie, lavorava, faceva il doppio lavoro e andava alla Caritas... E' un'umiliazione per tua madre, mi dispiace vedere un figlio che dice che la madre è un mostro, non ce la posso fa'... Che devo fa'? Non ce la faccio... Mi fa pena.

Luisana ha tentato di difendersi, dichiarando che la definizione "mostro" ha le proprie motivazioni ma Maria De Filippi ha prontamente controreplicato:

Dietro questi motivi, c'è una donna che non ha avuto un cavolo, che viveva in un container. Non mi aspetto che sia una madre educata, ma un po' un "animale" che, in qualche modo, cerca di allevare i figli e ce la fa. Io, ai miei "animali" voglio bene e non me li tocca nessuno. Il fatto che tu consenta alla tua fidanzata di dire che tua madre è un mostro, mi fa impressione. Dopodiché, tu vivi bene, sei felice... Io non ci dormirei di notte. Però ognuno fa i conti con se stesso. Mi dispiace, di solito, non mi lascio andare ma in questo caso faccio fatica a stare zitta.

Dopo lo sfogo, consumatosi ovviamente con toni misurati, la De Filippi ha chiuso la busta e ha salutato gli ospiti con una stretta di mano freddissima, andando a consolare la signora Flora.

Cliccando sulla foto in alto, c'è il video a disposizione.

  • shares
  • Mail