Sanremo 2020, Rula Jebreal vuole portare all'Ariston Michelle Obama

Qualora non fosse disponibile la moglie dell'ex presidente Usa, il "ripiego" sarebbe nientemeno che Oprah Winfrey.

Secondo il Corriere della Sera, la giornalista  israeliana Rula Jebreal, annunciata ufficiosamente da Dagospia come una delle dieci donne che accompagneranno Amadeus sul palco dell'Ariston del Festival di Sanremo 2020 (il conduttore ha confermato i contatti), avrebbe intenzione di farsi accompagnare nientemeno che da Michelle Obama, moglie dell'ex presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama.

L'ex volto di La7 è in ottimi rapporti con entrambi, dal momento che fu proprio lei a presentare Obama alla Fiera di Milano e avrebbe incontrato Amadeus lo scorso ottobre, quando era venuta in Italia per un'intervista da Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa. La Jebreal gli ha spiegato che vorrebbe realizzare un momento dedicato alla violenza contro le donne (la madre è stata stuprata e poi si è tolta la vita), dal momento che presiede anche un comitato, voluto dal premier francese Macron, di 30 personalità di sesso femminile che offre consulenza al G7 su questo tema. Il conduttore della kermesse canora si sarebbe dichiarato entusiasta all'idea di avere la Jebreal che intervista Michelle Obama. Qualora non fosse possibile avere la moglie dell'ex presidente, l'alternativa sarebbe addirittura Oprah Winfrey, un'istituzione della tv d'Oltreoceano che in occasione dei Golden Globe 2018 aveva tenuto un memorabile discorso su questo argomento.

Secondo il quotidiano di via Solferino, tuttavia, sulla trattativa sarebbe calato il silenzio a cause delle proteste dei giornali di centrodestra sulla presenza della giornalista, anche se Michelle Obama sarebbe già stata contattata per sondarne la disponibilità. In ogni caso, la Jebreal, giornalista di fama mondiale e docente universitaria, destinerà il suo compenso per le attività di Nadia Murad, premio Nobel per la pace nel 2018, vittima di stupro e divenuta un simbolo per gli yazidi, una comunità di etnia curda storicamente perseguitata.

Foto: account Instagram Michelle Obama

  • shares
  • Mail