Romulus, le prime immagini della serie tv in protolatino

Sky ha rilasciato le prime immagini di Romulus, la nuova serie tv sulla nascita di Roma in dieci episodi scritta, prodotta e diretta da Matteo Rovere ed ambientata otto secoli prima di Cristo

Proseguono le riprese, nei set romani che hanno ricostruito due intere città sulla base di ricerche storiche, di Romulus, l'ambiziosa serie tv in dieci episodi con la regia di Matteo Rovere (al debutto dietro la camera da presa per una serie televisiva) e che andrà in onda prossimamente su Sky. Proprio Sky, nelle ore scorse, ha rilasciato le prime immagini dal set, che vedono il cast al lavoro in una storia che porterà in tv qualcosa di davvero insolito.

Romulus, infatti, è recitata interamente in protolatino e porterà sui piccolo schermo le vicende che hanno portato alla nascita di Roma. Ambientata otto secoli prima di Cristo, Romulus mostrerà un mondo primitivo in cui il destino di ognuno è deciso dal potere della natura e degli dei. Un modo che sarà narrato tramite gli occhi dei tre protagonisti.

Iemos

(Andrea Arcangeli), Wiros (Francesco Di Napoli) e la giovane vestale Ilia (Marianna Fontana) saranno i rappresentanti di una svolta all'interno della società in cui vivono, in cui gli uomini e le donne decideranno di crearsi un destino invece che subirlo. A guidare questa rivoluzione anche una figura femminile feroce ma protettiva, spietata ma materna.

Un progetto che non può non destare curiosità e che vede Rovere coinvolto non solo come regista (con Michele Alhaique ed Enrico Maria Artale), ma anche produttore con la sua Groenlandia e showrunner. Il regista ha scritto anche le sceneggiature, con Filippo Gravino e Guido Iuculano. A produrre, ci sono anche Sky e Cattleya; la distribuzione internazionale è invece a cura di Itv Studios Global Entertainment.

A completare il cast Giovanni Buselli, Silvia Calderoni, Sergio Romano, Demetra Avincola, Massimiliano Rossi, Ivana Lotito, Gabriel Montesi e Vanessa Scalera.

  • shares
  • Mail