La tv ricorda i 20 anni dalla caduta del Muro di Berlino

Venti anni fa cadeva il Muro di Berlino e le ripercussioni politiche, economiche e civili furono strategiche e importanti. La Tv dedica a questo evento che sarà ricordato dalla Storia momenti di palinesto che porteranno squarci di storiografia, amarcord, “io c’ero”, ma anche letture di quella che è l’attuale situazione politica europea. Dunque non si

di marina

Venti anni fa cadeva il Muro di Berlino e le ripercussioni politiche, economiche e civili furono strategiche e importanti. La Tv dedica a questo evento che sarà ricordato dalla Storia momenti di palinesto che porteranno squarci di storiografia, amarcord, “io c’ero”, ma anche letture di quella che è l’attuale situazione politica europea. Dunque non si esime da questo “dovere” storico e televisivo Bruno Vespa che dedica Porta a Porta, su RaiUno, in seconda serata, all’evento. Certo, considerata la portata dei festeggiamenti, si parla della di 100mila presenti e di personalità quali Hillary Clinton, Mikhail Gorbaciov, State Opera Orchestra di Daniel Barenboim, Bon Jovi e Paul van Dyk forse gli si poteva garantire la prima serata. L’ammiraglia Mediaset, Canale5, invece, resta arroccata sul Grande Fratello e non smonta il palinsesto per dedicare all’evento una sua trasmissione.

Ancora è la Rai a fare la parte del leone, quando si tratta di eventi su scala internazionale e il Canale RaiStoria dedica tutta la giornata alla visione di documenti storici, appuntamento che terminerà il 15 novembre. Al termine di ogni Tg anche le Cartoline da Berlino dove personalità della politica o della cultura esprimeranno i loro pensiero, tra cui: Giulio Andreotti, Paulo Coelho, Dalai Lama, Dario Fo, Joacquin Navarro Valls e Romano Prodi, Vladimir Putin e Roberto Saviano mentre uno spazio particolare sarà dedicato alle commemorazioni fatte da Gianfranco Fini e Renato Schifani.

Anche La7 ha riorganizzato il palinsesto e l’intera giornata sarà appunto fatta di tramissioni dedicate all’evento tra cui Atlantide dalle 16 alle 19; lo speciale Otto e mezzo di Lilli Gruber e alle 21,30 lo spettacolo I Miserabili, io e Margaret Thatcher di Marco Paolini che con una ballata ripercorre l’evoluzione della società dagli anni ’80 a oggi.

Italia1 dedica uno speciale di Studio Aperto, alle 2,15 La notte della Libertà, che tirerà avanti per quattro ore a raccontare agli insonni di cosa ha rappresentato la caduta del Muro di Berlino. Rete4, invece, ne approfitta alle 16,10 per madare in onda Il Tunnell della libertà con Kim Rossi Stuart e Antonia Liskova che narra della storia di due ingegneri italiani che nei primi anni ’60 riuscirono a trarre in salvo, facendoli passare da un tunnel scavato sotto il muro, una trentina di persone.

Infine SkyTg24 manderà in onda parte della diretta dei festeggiamenti a Berlino contornata da interviste e reportage con collegamenti anche da Gerusalemme, Londra, Mosca e NewYork; su Current (Sky 130) il documentario Do communists have better sex? mentre su Sky, Live! (702) alle 23.00 c’è Roger Waters con il Wall Live in Berlin, registrato il 9 novembre 1990 con cui l’ex-Pink Floy rievocò il primo anno della caduta della “cortina di ferro”.

[Via | Il Giornale]
[Foto | Flickr]

Ultime notizie su Grande Fratello

Grande Fratello è la versione italiana del format olandese Big Brother, in onda in Italia su Canale 5 dal 2000.

Tutto su Grande Fratello →