Buon compleanno... Pippo, la conferenza stampa

La conferenza stampa di Buon compleanno... Pippo.

  • 11:45

    Inizio conferenza. Fiorello è collegato in streaming. La conferenza inizia con un filmato celebrativo dedicato a Pippo Baudo.

  • 11:55

    Pippo Baudo: "Grazie e ancora grazie!". Teresa De Santis: "L'occasione è doppia: la carriera di Pippo e il compleanno. Per me, questo compleanno è un onore. Essere arrivata alla direzione di Rai 1, per me, è il momento più alto della mia carriera e farlo, festeggiando questo compleanno di Pippo, non ci avrei mai creduto". Teresa De Santis si commuove: "Domani sera sarà un momento di storia e un momento di identità. Pippo Baudo ha inventato la cultura pop, ha avuto la capacità di coniugare alto e basso, Pippo Baudo ha fatto la storia. Ci saranno tantissimi a celebrarlo e non ce ne saranno tanti altri perché non è stato possibile allargare lo spazio all'infinito. Ci saranno altre occasioni. E' un momento molto importante sopratutto nella storia di questo paese".

  • 11:58

    Pippo Baudo: "Ho lavorato con spirito formativo nei miei confronti. Crescevo io, crescevano i miei programmi. Io studiavo e ciò che studiavo, lo mettevo nei miei programmi che sono stati tantissimi. Dedico questa festa che Rai 1 ha voluto a Pippo Caruso. Pippo Caruso mi ha dato tanto e la sua assenza mi pesa ogni giorno di più. Ringrazio Claudio Fasulo che conosco da tanto tempo. Grazie Claudio".

  • 12:00

    Claudio Fasulo: "Il destino di Pippo Baudo è nella sua carta d'identità. Il secondo nome di Pippo è Raimondo! Di tutto questo, ricorderò il sorriso di Pippo. E' stato bello lavorare con lui". Anche Fasulo si commuove. Fasulo: "In Pippo, ci sono le basi della tv italiana. Pippo ha fatto il talent canoro, il people show, il varietà, ha anche fatto le gare dei pasticceri! In Pippo, c'è tutto ciò che noi addetti ai lavori mastichiamo quotidianamente. La risposta di coloro che sono stati "inventati" da Pippo è stata importante, dalle star fino ad arrivare ai macchinisti. Questa è un'occasione per parlare anche di direzione creativa. Pippo ha sempre inserito elementi di novità. E' stata importante anche la formazione di questa squadra di lavoro. La squadra è composta da professionisti recenti di frequentazione "baudiana" e da professionisti storici. Tutti noi abbiamo qualcosa di Pippo dentro di noi".

  • 12:05

    C'è un filmato-sorpresa per Pippo Baudo realizzato da Gigi D'Alessio, Michelle Hunziker, Al Bano e Romina Power, Jovanotti, Giorgia, Massimo Lopez, Anna Tatangelo, Giancarlo Magalli, Lorella Cuccarini e Fiorello, gli ospiti di Buon Compleanno Pippo.

  • 12:08

    Pippo Baudo: "Ero curioso, andavo a cercare personaggi carini nelle sagre paesane. Allora, la tv era da fondare, l'Italia, all'epoca, era generosa nella provincia. E' un'Italia che andrebbe rivisitata. Anni fa, feci Il Viaggio, un programma molto bello. Qualcosa da scoprire ancora c'è e questo è il compito principale della Rai. La Rai deve scovare i nuovi, gli altri possono prendere i prodotti già pronti ma la Rai no. La Rai è servizio pubblico, la Rai è la Rai, deve mischiare la cultura popolare, l'alto e il basso. Non è vero che la cultura fa paura: se si allargano i concetti, se si popolarizza la cultura, può diventare un elemento indispensabile per questo paese. Ringrazio Fabrizio Guttuso, un grande regista, e ringrazio tutti gli autori. Ringrazio anche i fotografi e la stampa: voi avete pubblicizzato il mio lavoro e vi ringrazio con tutto il cuore".

  • 12:12

    Pippo Baudo: "Il mio programma del cuore è Novecento. In Novecento, riuscimmo a coniugare cultura e spettacolo. Era un esperimento nel pomeriggio di Rai 3 ed è diventata una grande trasmissione. Tutti i più grandi venivano nel programma spontaneamente. Un programma che non sono riuscito a fare? Devo essere immodesto! Tutto quello che ho volevo fare, l'ho fatto! Grazie al cielo, mi hanno sempre accontentato. Non ho rancori, amarezze o rimpianti. Ho solo gioie. Se c'è qualcuno che mi ha deluso? Io faccio le cose per farle, se arriva la riconoscenza, è qualcosa in più. La riconoscenza non è nella natura dell'uomo, purtroppo. La riconoscenza è un brillante che ti arriva".

  • 12:14

    Pippo Baudo: "La volgarità della tv? Oggi, c'è molta tv in Italia. Si accendono migliaia di canali ogni sera. La Rai ha l'obbligo di alzare il livello, ha l'obbligo istituzionale di offrire la vera televisione. La Rai deve mantenere l'orgoglio di essere la prima tv".

  • 12:16

    Teresa De Santis: "Noi teniamo la barra dritta sul discorso della qualità. Lo facciamo. Mandiamo in onda programmi di divulgazione al sabato sera, ad esempio. Questo sforzo, noi lo teniamo e Pippo rientra in questa dimensione. Ero sicura che Pippo avesse scelto Novecento come suo programma preferito. La curiosità di Pippo è straordinaria, Pippo ha scovato grandi artisti, è una garanzia. Con Pippo Baudo, porteremo avanti altre idee".

  • 12:18

    Pippo Baudo: "Alessandro Cattelan mio erede? Sì feci il suo nome in un'intervista. E' bravo, ha un inglese sciolto. Non so se ha l'imprinting Rai, però...".

  • 12:22

    Pippo Baudo: "La tv ha perso l'ingenuità in questi anni. Ma l'ingenuità si può recuperare. Noi dobbiamo sempre guardare al domani, guardandoci indietro. Il vero uomo di vita prende spunto dagli insegnanti del passato per disegnare prospettive per l'avvenire. Anche l'uomo di spettacolo deve fare così". Pippo Baudo: "Il libro più importante della mia vita è 1984 di Orwell".

  • 12:24

    Pippo Baudo: "Come uomo, vivo un momento di grande serenità e di grande pace. Sono contento e mi addormento facilmente. Quando un uomo dorme, significa che è sereno e soddisfatto. Avendo un cervello pensante, posso essere utile per la Rai anche per l'avvenire".

  • 12:26

    Pippo Baudo: "La Rai sta facendo tanto per quanto riguarda la qualità ma il palinsesto va rinnovato, è un dovere. La direzione deve essere innovativa. Il programma nuovo, all'inizio, sconvolge ma, successivamente, può acchiappare il pubblico. Se acchiappi un segnale del pubblico e lo trasformi in offerta televisiva, hai fatto un programma moderno".

  • 12:28

    Pippo Baudo: "Cos'è l'800A di Fiorello nel video dei saluti? No, non si può dire... Era una parolaccia! E' una cosa nostra...".

  • 12:30

    Teresa De Santis: "L'identità del paese, la stabilisce il paese. Alla base del mio mandato, c'è l'andare alla ricerca di pezzi del paese. intercettare le varie diversità del paese. Non c'è un quadro unico, ci sono tanti dettagli del quadro. E' un lavoro che abbiamo cominciato a fare, portando avanti anche il lavoro che ho ereditato con la mia metodologia".

  • 12:38

    Pippo Baudo: "Cosa volevo fare da grande quando ero piccolo? Facevo feste all'oratorio, misi in scena Aspettando Godot all'università... Ho sempre scritto, pensato... Ci sono stati momenti di amarezza ma li ho sempre superati. Questa bella attività che si chiama spettacolo mi ha dato la vita e la gioia!". Pippo Baudo spegne le candeline sulla torta e riceve una targa. Marcello Foa: "Il pubblico percepisce sempre quando una persona è autentica. La Rai che tutti noi sogniamo deve avere la stessa autenticità di Pippo". Pippo Baudo: "Questo cavallo facciamolo sempre camminare verso un avvenire sempre più forte. La Rai deve essere sempre la prima industria culturale di questo paese". Pippo Baudo taglia una fetta di torta: "E' la mia festa!".

  • 12:40

    Fine conferenza.

Oggi, giovedì 6 giugno 2019, a partire dalle ore 11:30, si terrà la conferenza stampa di presentazione di Buon compleanno... Pippo, lo show di Rai 1 dedicato ai 60 anni di carriera di Pippo Baudo.

Buon compleanno... Pippo: il programma

Il prossimo 7 giugno, giorno dell'83esimo compleanno di Pippo Baudo, in prima serata su Rai 1, andrà in onda lo show Buon compleanno... Pippo.

Gli ospiti che prenderanno parte all'evento saranno i seguenti: Al Bano e Romina Power, Lorella Cuccarini, Gigi D’Alessio, Ficarra e Picone, Fiorello, Giorgia, Michelle Hunziker, Jovanotti, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Giancarlo Magalli, Laura Pausini e Anna Tatangelo.

Lo show è stato registrato presso gli studi Fabrizio Frizzi in Roma.

Pippo Baudo esordì in Rai nel 1959 con il programma Guida degli emigranti, in onda sull'allora Programma Nazionale, diventato successivamente Rai 1.

L'ultimo programma condotto, in ordine di tempo, da Pippo Baudo è stato l'edizione 2018 di Sanremo Giovani, andata in onda lo scorso dicembre e condotta insieme a Fabio Rovazzi.

Buon compleanno... Pippo: la conferenza stampa

TvBlog, magazine di Blogo, seguirà in tempo reale la conferenza stampa di presentazione di Buon compleanno... Pippo, a partire dalle ore 11:30.

Durante la conferenza stampa, interverranno Teresa De Santis, direttore di Rai 1, Claudio Fasulo, vice-direttore di Rai, e Pippo Baudo.

  • shares
  • Mail