Current Tv, ecco “Frammenti” fiction interattiva

A Tvblog oramai lo sosteniamo da un po’ di tempo: dalla fusione tra web e tv nascerà un media interattivo di natura complessa che rappresenterà il mezzo per la televisione del futuro. Ebbene, il prodromo di ciò che potrebbe essere, andrà in onda stasera su Current Tv (canale Sky 130, ore 22,00) è Frammenti, la

di marina


A Tvblog oramai lo sosteniamo da un po’ di tempo: dalla fusione tra web e tv nascerà un media interattivo di natura complessa che rappresenterà il mezzo per la televisione del futuro. Ebbene, il prodromo di ciò che potrebbe essere, andrà in onda stasera su Current Tv (canale Sky 130, ore 22,00) è Frammenti, la prima fiction interattiva in 12 puntate, che si trasforma in game grazie alla partecipazione diretta del pubblico. Il genere appartiene al wide drama, che unisce web, tv e Augmented Reality Game.

Frammenti

Frammenti Frammenti

La storia di Frammenti, ruota intorno a Lorenzo Soare, giornalista che scopre che il Letenox è un potente farmaco messo in vendita da una cattivissima multinazionale in grado di far perdere la memoria in maniera mirata. E infatti, il povero Lorenzo scopre anche lui di aver perso parte dei suoi ricordi e di essere ricercato dalla polizia per omicidio. Il format è stato ideato e prodotto da SHADO e LOG607, società nate in H-Farm a Treviso.

Dunque, ogni telespettatore si trasformerà in investigatore e inizierà la sua personale ricerca degli indizi, i frammenti appunto, che possano scagionare Lorenzo e sopratutto aiutarlo a ricostruire la sua memoria e la sua vita. Ma dove si trovano gli indizi? Su facebook, nei blog (ci saremo anche noi?) in Tv, sui manifesti, giornali, cellulari insomma anche negli oggetti della vita reale.

Non resta ora che trovare un rabbit hole, il punto in cui è nascosto un indizio per entrare nel gioco. I frammenti, spiega una nota di Current, possono essere, ad esempio:

Un indirizzo internet trasmesso durante una pubblicità, un post-it lasciato dentro un libro, una penna usb dimenticata nei bagni di uno stadio durante il concerto. Basta un piccolo elemento messo nel posto giusto per attivare il meccanismo di curiosità, ricerca e condivisione dei futuri giocatori.

Gli spettatori/investigaotri partecipanti, avranno così delle finestre dedicate su cui esporre i ritrovamenti e provare a ricostruire la storia di Lorenzo.