RaiDue: soppresso Scalo76, Emanuele Filiberto conduttore rinuncia all'Isola (che punisce i disertori). E X Factor?

rostagno lucilla
E' una RaiDue sempre più work in progress, quella che ci accingiamo a "vedere". Al di là delle novità più clamorose, di cui ci siamo già occupati, dalla nostra area commenti apprendiamo con sempre più insistenza una notizia annunciata: l'imminente soppressione di Scalo76 Talent.

Il contenitore flop del pomeriggio di RaiDue, fallimentare sia negli ascolti che nei contenuti, dovrebbe vedere a spasso da lunedì 26 ottobre la strana coppia di conduttori, formata da una sfortunata Lucilla Agosti (già reduce dal brutto e soppresso Academy) e Alessandro Rostagno (che si consolerà da giornalista tornando a criticare i programmi degli altri, di certo migliori del suo). Insomma, chi si illudeva che il programma potesse arrivare a mangiare il panettone si trova a essere sonoramente smentito. D'altronde, una percentuale di share tra il 2 e il 3% è imperdonabile per qualunque rete generalista, seppur sperimentale.

A dispetto delle voci che volevano un repentino ritorno di Paolo Limiti per invecchiare il daytime di RaiDue, la programmazione potrebbe puntare sull'usato sicuro, arrivando a rispolverare per il pomeriggio della rete un classicone geriatrico di RaiUno, per anni costola di Uno Mattina. Stiamo parlando de La Signora del West, che subentrerebbe a Scalo 76 con, a seguire, Due uomini e mezzo e Las Vegas. Insomma, una programmazione tappabuchi per tutti i gusti, per risparmiare senza troppe preoccupazioni.

In tutto questo baillame l'autorevole Aldo Grasso fa notare che la pre-pensionata Francesca Senette l'anno scorso faceva meglio con il suo Italia allo specchio, oscillante tra il 7 e l'8% salvo i picchi del 10%. Ecco, andrebbe ricordato che questi picchi coincidevano quasi sempre con lo spazio dedicato all'Isola dei Famosi, che non andando in onda quest'autunno ha penalizzato la partenza dell'Italia sul Due orfana di reality.

Con questo non vogliamo difendere Lorena Bianchetti, che con la sua conduzione inamidata ha definitivamente affossato il clima giovanile del talk show e la stessa autorità di Milo Infante, suo storico condottiero. Proprio ieri, però, Italia sul Due ha sfiorato l'8%, dimostrando di poter gradualmente avvicinarsi a chi l'ha preceduto e di ripercorrerne lo stesso iter "senza infamia e senza lode".

Ricordiamo che Italia allo specchio l'anno scorso giocò d'anticipo partendo il 7 settembre, mentre l'Italia sul Due è partita due settimane dopo. La stessa Senette, inoltre, faceva ascolti nettamente inferiori a chi l'ha preceduta, ovvero di un marchio di successo che adesso - senza di lei - sta recuperando i temi leggeri depurandoli dalle scorie del gossip a lei caro.

In tutta questa precarietà che fine farà X Factor, sempre più in crisi? Nella puntata del daytime di ieri Francesco Facchinetti ha dichiarato al volo, in uno dei suoi lanci:

"X Factor di sicuro avrà cento, duecento edizioni ancora. Magari senza di me, ma X Factor ci sarà ancora".

Il conduttore si riferiva alla possibilità dei provinanti di tentare ancora, ma è strano che abbia alluso alla sua ipotetica assenza dal programma anteponendole la sua sicura conferma in palinsesto.

Che ne sarà, invece, di Manuale d'amore di Emanuele Filiberto? Il principe di Savoia ha dichiarato a Diva e Donna di aver rifiutato 500.000 euro per partecipare all'Isola dei Famosi (il doppio di quanto gli avrebbe dato la defunta Tribù, a cui pura la Ventura aveva promesso di non strappare i concorrenti). Filiberto sarà, infatti, impegnato alla conduzione di un programma prodotto da Ballandi, ma che non si occuperà di sentimenti. Pare che il produttore sia disposto a tutto pur di lavorare con il vincitore di Ballando con le Stelle.

E infine, poiché a RaiDue tutte le strade portano all'Isola, la produzione Magnolia ha deciso di premunirsi da eventuali disertori a tavolino: chi dovesse abbandonare volontariamente il gioco, quest'anno, dovrà pensarci bene: riceverà il 70 per cento in meno del cachet concordato e non verrà ospitato in trasmissione.

Tra gli aspiranti naufraghi, oltre al discusso Graziano Mesina, si è fatto anche il nome di Nadia Cassini, icona della commedia all'italiana: l'attrice ha annunciato a Chi di essere stata contattata dalla produzione per la prossima edizione e che per lei sarebbe una bella rivincita professionale.

  • shares
  • Mail
99 commenti Aggiorna
Ordina: