Sgarbi Quotidiani torna dopo vent'anni: "Ho parlato con Berlusconi. A chiuderlo fu Costanzo"

L'annuncio di Vittorio Sgarbi a La Zanzara: "Torna Sgarbi Quotidiani, ho parlato con Berlusconi". Striscia su Retequattro alle 13.30 o alle 20.30. Ma a quell'ora c'è già la Palombelli...

Ritorna Sgarbi Quotidiani e ritorna su Mediaset. Ad annunciarlo lo stesso Vittorio Sgarbi nel corso de La Zanzara. Andato in onda dal 1992 al 1999 su Canale 5, la striscia di quindici minuti era inserita a sandwich tra l’edizione delle 13 del Tg5 e l’appuntamento con Beautiful.

Protagonista assoluto il critico d’arte emiliano che analizzava, spesso polemicamente e con toni assai forti, i fatti politici dell’epoca. L’unica altra presenza in studio, oltre a Sgarbi, era quella di Abramo Orlandini, perennemente immobile alle spalle del conduttore.

A chiuderlo fu Maurizio Costanzo, direttore di Canale 5 dopo Gori”, ha ricordato Sgarbi a Radio24. “Valutò che i rischi delle querele erano tali da consigliare la chiusura. Questa volta ho parlato con Berlusconi e gli ho detto ‘registriamo prima, così possiamo tagliare quello che è suscettibile di querela’, benché le querele fossero 60 a mio carico e 40 a carico loro. E molte le ho vinte”.

La collocazione? Stavolta il canale prescelto sarebbe Retequattro, già votato all’informazione. Per l’orario – sempre secondo Sgarbi – si starebbe valutando l’ipotesi storica delle 13.30 o, in alternativa, le 20.30. Access prime time occupato però dalla nuova Stasera Italia targata Palombelli.

  • shares
  • Mail