Grey's Anatomy, Ellen Pompeo respinge le accuse sul ruolo avuto negli ultimi licenziamenti

L'addio di April e Arizona in Grey's Anatomy è causato dall'aumento di contratto di Ellen Pompeo? L'interprete di Meredith Grey respinge ogni accusa

Nelle ultime settimane la protagonista di Grey's Anatomy, Ellen Pompeo, è stata travolta da alcune polemiche, nate in rete e alimentate da alcuni siti USA, che vedevano una correlazione tra il suo nuovo ricco contratto e l'addio alla fine della quattordicesima stagione di due attrici, Jessica Chapshaw e Sarah Drew.

Naturalmente prima su Twitter e adesso nell'intervista ad Ellen DeGeneres che trovate in apertura, Ellen Pompeo respinge con forza queste insinuazioni che, al momento, risultano essere solamente delle indiscrezioni prive di fondamento, nate dalla voglia di cercare la malizia tra due eventi coincidenti.

Ellen Pompeo, il nuovo contratto in Grey's Anatomy


La vicenda inizia a gennaio quando esce la notizia che Ellen Pompeo ha firmato un nuovo accordo biennale con gli ABC Studios che da un lato sembrano anticipare un doppio rinnovo per Grey's Anatomy, con un approdo almeno alla sedicesima stagione, dall'altro vedono entrare nelle tasche dell'attrice una discreta somma. Ellen Pompeo arriverà così a guadagnare 575mila dollari per ogni episodio di Grey's Anatomy, che salgono a 20 milioni di dollari totali considerando anche l'accordo produttivo firmato tra ABC Studios e la sua società Calamity Jane.

ellen-pompeo-greys-anatomy.jpg

Nell'occasione Pompeo ha rivelato come Patrick Dempsey da sempre guadagnasse più di lei, nonostante la protagonista assoluta, visto anche il nome della serie tv, fosse decisamente Meredith Grey. Inoltre aggiunse che per anni Dempsey veniva usato come spauracchio contro ogni sua richiesta di ricevere lo stesso trattamento economico, come se le dicessero "abbiamo lui se te vuoi te ne puoi anche andare", di fatto provando a mettere i due attori uno contro l'altro. L'addio di Dempsey e il rafforzamento del sodalizio tra l'attrice e la creatrice Shonda Rhimes, ha permesso a Ellen Pompeo di ottenere questo cospicuo nuovo contratto.

Grey's Anatomy, addio a April e Arizona


A marzo arriva la notizia che Sarah Drew/April e Jessica Capshaw/Arizona lasceranno Grey's Anatomy alla fine dell'attuale quattordicesima stagione e non ci saranno nella quindicesima (di fatto non ufficialmente ordinata). La decisione è stata prettamente creativa, stando alle parole della showrunner Krista Vernoff, una naturale evoluzione delle vicende dei due personaggi decisa dagli sceneggiatori.

Grey's anatomy

L'idea che alcuni osservatori si sono fatti, considerando la scelta produttiva/creativa e la sorpresa delle due attrici, è stata che visto l'aumento economico affrontato per la protagonista, per poter mantenere economicamente sostenibile la serie, dovessero essere sacrificati due volti storici ma ritenuti non fondamentali. Una ricostruzione smentita immediatamente smentita sia da Krista Vernoff che da Ellen Pompeo su Twitter.


Grey's Anatomy, Ellen Pompeo si difende da Ellen DeGeneres


Ricostruita tutta la vicenda, arriviamo alle ultime parole dette pubblicamente da Ellen Pompeo intervistata da Ellen DeGeneres, per smentire definitivamente questa ricostruzione sulla situazione all'interno del cast di Grey's Anatomy

Assolutamente non è vero. Non sono in alcun modo coinvolta in questo tipo di decisione. Naturalmente ci sono ogni tanto dei problemi che incontri quando fai uno show per 14 stagioni. Uno di questi è che gli sceneggiatori faticano a ideare nuove storie creativamente interessanti per tutti questi personaggi. Credo che abbiamo 16 personaggi regular nel cast, ovviamente è sempre triste quando perdiamo qualcuno, sia che vogliano andarsene loro o meno. Non è questo che lo rende più facile.

Ellen Pompeo

si è poi soffermata sull'importanza della trattativa da lei condotta e della battaglia su un pagamento equo tra attori e attrici, che, come si è visto nel caso di The Crown, coinvolge sempre più serie tv. Proprio per questo secondo Pompeo è importante che non si fomenti lo scontro tra le donne, come hanno cercato di fare tra lei e Sarah Drew o Jessica Capshaw "non siamo nemici, dobbiamo supportarci, non siamo vittime. Siamo forti e capaci di realizzare tante cose".

L'attrice ha poi rivelato che dopo l'uscita della notizia del suo rinnovo di contratto e della sua battaglia per un equo pagamento, le sono arrivati messaggi e lettere di diverse donne fan della serie che le hanno raccontato le loro storie "perchè in quanto donne spesso abbiamo paura di chiedere, di far sentire la nostra voce. [...] Penso sia importante farci coraggio e incoraggiare le donne ad esser forti e a farsi valere".

  • shares
  • Mail

I commenti sono momentaneamente disabilitati. Saranno nuovamente abilitati nei prossimi giorni.
Ci scusiamo con i nostri lettori.