• Tv

Senso Comune: un modo inedito e moderno per raccontare le notizie del giorno

Senso Comune, la prima puntata del nuovo programma di Rai 3: cos’è? Diretta e recensione.

Cos’è Senso Comune? Una carrellata di notizie commentate con leggerezza da un gruppo di persone comuni, scelte sapientemente. Il programma, ben fatto come tradizione della Stand By Me, scorre bene: un voice over introduce l’argomento (oggi l’uragano americano, l’anniversario dell’attacco alle torri gemelle, il primo giorno di scuola del piccolo George) e la parola passa ai vari gruppi che rappresentano ogni fascia sociale. Ci sono i Tassisti a bordo strada, gli Artigiani del Papiro in un laboratorio, le Yoghine in una palestra, gli Universitari in cameretta e via andare. Dicono la loro, si confrontano, offrono spunti. Tutto succede molto velocemente, si sta cinque minuti su ogni notizia. Il programma appare cosìun modo moderno, contemporaneo e inedito per raccontare le notizie del giorno.

Un grande lavoro quello in mano alla produzione, dato che (immaginiamo) ogni puntata sarà registrata e montata il giorno stesso. Forse il tutto è troppo statico, visto che ogni coppia scelta ha solo una camera fissa a sua disposizione, ma è l’unica pecca. Questo modo di racconto era già stato sdoganato in Italia da Googlebox, sempre targato Simona Ercolani.

  • 20.18

    Blob è ancora in onda.

  • 21.30

    Inizia in ritardo Senso Comune. Vengono presentati alcuni dei protagonisti. Maddalena e Cristiano, madre e figlio, sono gli edicolanti: “Non gli sfugge nulla”. Mauro e Alessandra sono gli Artigiani del Papiro, li restaurano.

  • 20.33

    Viene commentata la notizia dell’uragano americano dal punto di vista delle persone comune. “L’uragano non ha fatto gli stessi danni dell’alluvione di Livorno”, dicono i pizzaioli. “Nostradamus profetizzò che dopo questi cataclismi sarebbe venuta la fine del mondo”, sostiene un’artigiana del Papiro.

  • 20.35

    Paola e Teresa sono le Yoghine.

  • 20.37

    Un voice over annuncia la prossima notizia: in Usa hanno abolito le modelle taglia 38. Le persone commentano. “Ma chi ha la taglia 38 è invisibile”. La discussione si sposta sull’alimentazione di queste ragazze e sull’emulazione da parte delle ragazze comuni.

  • 20.38

    Si sta pochi minuti su ogni singola notizia. “Oggi è l’anniversario dell’attentato dalle torri gemelle”, annuncia di nuovo il voice over. “Sembrava la fine del mondo, c’ho messo un po’ a realizzarequel che era successo”, dice un’artigiano del Papiro.

  • 20.40

    Un tassista: “Non si può pensare che non sia stato un’attacco terroristico”. Gli universitari giovano alla Playstation in cameretta e commentano: “Quella è stata l’inizio di una nuova era”.

  • 20.42

    Nuovo tema: primo giorno di scuola per il piccolo George. “I bambini sono tutti uguali”, commentano i due Presepai di Napoli.

  • 20.45

    Il programma è (già) finito.

Debutta questa sera, lunedì 11 settembre, il nuovo programma del preserale di Rai 3, prodotto dalla Stand By Me: si intitola Senso Comune (anche se il titolo inizialmente previsto era Opinione Pubblica) e arriva dalla BBC. Ogni puntata, dalla durata di venti minuti, andrà a catturare le reazioni e i commenti sui temi più caldi seguendo 16 gruppi di protagonisti ed entrando nei loro uffici, nelle loro case, ma anche nei negozi, nei supermercati e nelle palestre che frequentano. L’obiettivo è dare una visione dei fatti più rilevanti dell’attualità attraverso l’opinione di gruppi diversi tra loro, ma rappresentanti del tessuto economico, sociale e culturale del Paese.

Il tutto senza filtri e mediatori. Sarà una camera fissa per ogni situazione, attraverso la tecnica del fixed rig, a registrare gli stati d’animo e i punti di vista delle persone comuni scelte. Un “osservatorio permanente”, insomma. L’idea strutturale sembra quella di Googlebox, sempre prodotto dalla Stand By Me.

Tra i protagonisti Maurizio e Giovanni, i carrozzieri (foto in alto).

senso-comune-2.jpg

Senso comune | Dove vederlo in tv e diretta streaming

Senso Comune va in onda dal lunedì al venerdì, su Rai 3, dalle 20.15 alle 20.40. Si può anche vedere in streaming su Rai Play (www.raiplay.it/dirette/rai3).

Second Screen | Second Screen


Senso Comune
è presente anche sui social network. Ha una pagina Facebook (www.facebook.com/SensoComuneRai3/).