Adattamento italiano per Life on Mars. Titolo provvisorio: "29 settembre"

Life on MarsDopo essere sbarcata in America sulla Abc, anche in Italia avremo una versione nostrana di "Life on Mars", serie britannica del 2006 che si portò a casa un Emmy come miglior serie internazionale. A comprarne i diritti dalla Bbc è stata la PayperMoon Italia, già casa produttrice del successo di Raiuno "Raccontami".

"Siamo entusiasti di essere riusciti ad acquisire i diritti di Life on Mars dalla BBC che normalmente vende ai broadcaster e non ai produttori indipendenti come è successo in Spagna e Stati Uniti”, ha commentato Mario Mauri, presidente di PayperMoon Italia. “E’ un importante riconoscimento delle nostre capacità e siamo convinti che questa serie regalerà innovazione e nuovo coinvolgimento al pubblico della tv generalista, come ci si auspica da più parti. Nelle prossime settimane termineremo il progetto e vorremmo proporlo alla Rai sperando di trovare un'intesa”.

Non è ancora stato deciso, quindi, quando e dove l'adattamento italiano sarà trasmesso. Quel che è certo, però, è che la serie manterrà la stessa linea narrativa ambigua che vedrà il detective protagonista (si sa già il suo nome italiano: Marco Rivoli) sospeso tra i giorni nostri e gli anni '70, dopo un grave incidente in auto. A capo del progetto, è stato chiamato lo sceneggiatore Andrea Purgatori, di recente al cinema con “Fortapàsc” di Marco Risi ma anche autore di numerosi film tv, da “La Piovra” a “Caravaggio”, fino a “Lo Smemorato di Collegno”.

Diversamente dall'originale (che potremo vedere su Raidue a giugno, mentre FoxCrime sta trasmettendo l'adattamento della Abc), il titolo di "Life on Mars- italian edition" dovrebbe essere un omaggio ad un brano degli Equipe 84, ovvero "29 settembre" -datato 1967, e due anni dopo cantata da Lucio Battisti che ne fu autore insieme a Mogol-, che farà quindi da colonna sonora al protagonista poco prima dell'incidente.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: