Anna Maria Jacobini è morta. Era la storica inviata de La vita in diretta

La storica e bionda inviata di Estate in diretta è morta per un malore alla Giornata della Gioventù di Cracovia

L’intera squadra de La vita in diretta è in lutto per la morte di Anna Maria Jacobini, storica inviata del quotidiano di Rai1 sin dai tempi della direzione di Daniel Toaff. In questi giorni era inviata di Estate in diretta a Cracovia, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù per seguire il Papa.

A informare sulle dinamiche della sua morte, dovuta presumibilmente ad un malore, è La Repubblica: ieri sera era salita nella sua stanza d’albergo per prepararsi per la cena, ma quando i suoi colleghi, che non la vedevano arrivare all’appuntamento, sono saliti in camera l’hanno trovata senza vita.

A darne notizia il direttore di Rai Uno, Andrea Fabiano, su Twitter. “@RaiUno ieri ha perso una componente della sua famiglia, #AnnamariaJacobini. A lei e famiglia il nostro abbraccio più grande e affettuoso”, scrive Fabiano.

La Jacobini era una delle colonne del programma di infotainment Rai, una delle primissime inviate il cui familiare ‘Micheleeee’ – per rivolgersi al conduttore Cucuzza – ha fatto scuola. Il suo stile di amica della porta accanto ha lasciato il segno nel modo di affrontare la cronaca rosa e di “umanizzare” i personaggi famosi nella formula del rotocalco pomeridiano.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su La vita in diretta

La vita in diretta è il rotocalco che presidia il daytime pomeridiano di RaiUno dal 2000, ma l'esperimento era iniziato su RaiDue nel 1994 con La cronaca in diretta di Alessandro Cecchi Paone, diventato nel 1995 L'Italia in diretta con Alda D'Eusanio.

Tutto su La vita in diretta →