Ballarò, ultima puntata, il discorso di commiato di Massimo Giannini: “Ci hanno rottamato” (VIDEO)

Il discorso di chiusura di Giannini nell’ultima puntata di Ballarò.

Era prevedibile che quella di stasera sarebbe stata una puntata particolare di Ballarò, il talkshow di approfondimento politico di Rai 3. Quella del 5 luglio è stata infatti non solo l’ultima puntata stagionale, ma anche l’ultima in assoluto del programma.

Ballarò chiude per lasciare spazio, nella nuova Rai3 di Daria Bignardi, ad un nuovo talk show affidato a Gianluca Semprini, giornalista e conduttore che arriva da Sky.

Dopo un anno piuttosto difficile, fatto di critiche per i bassi ascolti e di attacchi da parte di Renzi e del Pd (soprattutto Anzaldi), era inevitabile che Giannini, in chiusura, non volesse levarsi qualche sassolino e concludere la sua esperienza al timone della trasmissione. Dopo un rvm con il meglio dei due anni del suo Ballarò, dabvanti a tutta la redazione di giornalisti e inviati – che ha ringraziato con voce quasi rotta dall’emozione insieme alla regia e ai tecnici e alla Rai – ha voluto chiudere in questo modo:

Siamo ai titoli di coda: Ballarò va in pensione, anche noi alla fine siamo stati rottamati. Sono stati due anni faticosi ma veramente entusiasmanti. Abbiamo fatto scelte giuste e scelte sbagliate, com’è normale, ma come avevo promesso siamo sempre stati dalla parte del pubblico che ci guarda e non del palazzo che ci critica e ci ha criticato tanto. Siamo sempre stati onesti, spesso abbiamo dato fastidio e ne abbiamo pagato anche qualche prezzo come capita a chiunque voglia fare un’informazione libera anche dentro un servizio pubblico televisivo sul quale – conclude amaro – la politica, tutta, proverà sempre ad allungare le mani… In questi tempi di malinteso liberismo, dietro i dati dell’auditel, dietro le cifre di una Partita Iva, dietro i numeri di una matricola ci sono loro, delle persone. Grazie a tutti loro. Ci rivedremo forse da qualche parte, non lo so. Per il momento buonanotte e, per l’ultima volta, buona fortuna.

Nonostante abbia contestato più volte a Giannini uno stile di conduzione poco pepato e al di là delle opinioni, gli va dato atto di aver portato a termine un’edizione difficile del programma, in cui è stato in discussione sin da subito: bassi ascolti, attacchi – anche pesanti – da parte del PD, voci continue di sostituzione alla conduzione e di cancellazione hanno creato un clima presumibilmente non sereno, ma il giornalista ha continuato a fare il suo lavoro in modo molto professionale. Fino all’ultima puntata.

QUI il video del saluto di Giannini

Ultime notizie su Ballarò

Tutto su Ballarò →