• Tv

Showtime lancia un servizio di streaming online a pagamento anche per i non abbonati

A luglio Showtime lancerà un servizio streaming on demand che permetterà anche a chi non è abbonato alla pay tv in America di vedere le serie tv del network. Il servizio si aggiunge ad Hbo Go, Hbo Now e Cbs All Access

Anche Showtime scende in campo nella “battaglia” contro i servizi di streaming on demand, con un servizio rivolto a chi non è abbonato alla tv via cavo ma vuole seguire online e legalmente le serie tv prodotte dal network. Il servizio si chiamerà semplicemente Showtime, e permetterà -in America- a chi non è iscritto alla tv via cavo di poter seguire i suoi programmi, pagando 10,99 dollari al mese (circa dieci euro). Inizialmente, il servizio sarà solo disponibile con Apple ma presto dovrebbe estendersi anche ad altre case produttrici.

Il servizio, attivo da luglio, permetterà non solo di vedere live le serie tv trasmesse dal canale -come Homeland, Masters of Sex e Shameless-, ma anche le stagioni passate, oltre a documentari, film ed eventi sportivi. Chi si iscriverà al servizio nel mese di luglio potrà accedere ad un periodo gratuito di prova di trenta giorni.

“Andare sul servizio OTT significa che Showtime sarà molto più accessibile a decine di milioni di nuovi abbonati”, ha spiegato il presidente della Cbs (di cui Showtime fa parte) Les Moonves. “Attraverso la Cbs, cerchiamo costantemente nuovi modi per monetizzare i nostri contenuti sfruttando al meglio le opportunità offerte dalla tecnologia. Questo funziona meglio quando si hanno incredibili contenuti esclusivi -come abbiamo su Showtime- e quando hai un incredibile partner come Apple -che continua ad innovare ed a lavorare sulla sua base di spettatori leali”. “I clienti di iPhone, iPad, iPod touch ed Apple tv potranno ora sottoscriversi direttamente alle serie tv di Showtime”, ha aggiunto Eddy Cue di Apple.

“Siamo entusiasti di offrire ai clienti l’opportunità di sottoscriversi in nuovi modi, semplicemente attraverso una connessione ad internet”, ha spiegato l’amministratore delegato di Showtime Matthew C. Blank. “Il nostro intento è di rendere Showtime disponibile agli spettatori in ogni maniera possibile, dando loro un’enorme quantità di scelta nell’accedere ai nostri programmi, iniziando con le premiere delle serie tv vincitrici di premi Ray Donovan e Masters of Sex”.

Il servizio streaming on demand arriva dopo Hbo Go, che permette agli utenti della Hbo di vedere il canale online, Hbo Now, che offre lo stesso servizio senza però che l’utente abbia un abbonamento alla tv via cavo, e Cbs All Access, che offre la programmazione della Cbs online. I network si sono resi conto che per non rischiare di perdere pubblico, sempre più abituato a guardare la tv in modi alternativi, bisogna ricorrere alle nuove tecnologie.

I Video di TvBlog