La7 palinsesto d'autunno: non c'è Chiambretti ma la Bignardi sì. E forse arrivano Gnocchi e Guzzanti

Lillo Tombolini, direttore La7 e Giovanni Stella, Vicepresidente Esecutivo Telecom Italia Media
Ieri si è tenuta in una sala conferenze del prestigioso hotel Principe di Savoia di Milano la presentazione dei palinsesti autunnali de La 7, l'emittente che fa capo al gruppo di Telecom Italia Media e che, contrariamente a quanto si era letto e scritto nei giorni scorsi, si presenta con un palinsesto, compatibilmente con i propri budget, agguerrito e ricco atto a generare soprattutto redditività.

Giovanni Stella, vicepresidente esecutivo di Telecom Italia Media ci tiene a sottolineare che non bisogna decretare il de profundis della rete e che si sta lavorando per portare i conti economici a livelli accettabili rivedendo costi ma investendo sul prodotto e sulle idee. "Lillo Tombolini e gli altri responsabili stanno facendo un buon lavoro e questo lavoro" - afferma il massimo dirigente di Telecom Italia Media - "Sarà più evidente quando nel 2009 il tasso di innovazione sarà più profondo. Dobbiamo come sapete rispettare dei contratti in essere pertanto alcuni prodotti che noi giudichiamo ancora ad alto budget in autunno ci saranno ancora; stiamo lavorando per mantenerli anche da gennaio in avanti rivisitando i costi".

Lillo Tombolini, prima assistente di Antonio Campo Dall'Orto e ora promosso a direttore programmi, inizia parafrasando un modo di dire che era consono di Gianfranco Funari: "Jela fa", riferendosi alla televisione che tutti davano ormai per spacciata dopo la dipartita di nomi importanti e la richiesta della proprietà di ridurre i costi visto il buco di bilancio cospicuo a cui era arrivata. Non c'è Piero Chiambretti, sempre più vicino a passare a Mediaset su Canale 5 e Italia 1, ma per tutto l'inverno almeno ci sarà ancora Daria Bignardi con Le Invasioni Barbariche e qualche chicca di palinsesto che, come le altre reti ammiraglie, inizierà alle 21:10 (ridotto quindi lo spazio di 8 1/2 per il quale si sta cercando un forte sostituto di Giuliano Ferrara). "La 7 è al terzo posto come unica televisione insieme alle due spagnole che nonostante la contrazione del mercato della generalista è aumentata rispetto allo scorso anno" - cita il direttore - "E a questo si aggiunge anche il buon risultato dell'ultimo semestre e il record di ascolti di giugno (3,3%) mai raggiunto da questa emittente. In autunno proprio per questo il bacino pubblicitario sarà portato al livello delle altre tv generaliste, compatibilmente con quanto ci consente la legge."

Giovanni Stella, vicepresidente esecutivo Telecom Italia Media-La7Tombolini enuncia il palinsesto previsto per la prossima stagione: "La 7 in autunno si presenta con i suoi consueti protagonisti, ovvero Crozza Live la domenica, lunedì Gad Lerner con L'Infedele, martedì i reality come S.O.S. Tata o S.O.S. Adolescenti, il mercoledì il ritorno di Exit con Ilaria D'Amico, giovedì Stargate SG-1 in prima tv, venerdì Le Invasioni barbariche e il sabato L'Ispettore Barnaby e La Valigia dei Sogni, il nostro cinema di qualità che sarà condotto dal figlio di Walter Chiari, Simone Annichiarico".

La 7 si allinea all'arrivo dei grandi competitor della mattina e allunga Omnibus: "Omnibus non terminerà più alle 9:30 ma si prolungherà fino alle 10:30 con Omnibus Life." E annuncia un'anteprima interessante:

"Stiamo lavorando ad una serie di progetti per il 2009 che prevedono l'arrivo di Gene Gnocchi, di Victoria Cabello e il ritorno in televisione di Corrado Guzzanti".

Vediamo quindi in rapida successione, oltre a quanto già citato, le novità e le conferme de La 7 per la prossima stagione.

- Vivo X Miracolo con Marco Berry dal 7 settembre la domenica alle 21:30, sostituito poi dal 19 ottobre da Crozza Italia
- Impero dall'11 novembre condotto dallo storico Valerio Massimo Manfredi: 6 puntate monografiche sui popoli del mondo antico
- Niente di personale con Antonello Piroso
- Marco Paolini con il teatro di narrazione civile
- Torneo 6 Nazioni Rugby
- Campionato Mondiale Superbike
- Coppa UEFA (dai quarti di finale in avanti- Il girone iniziale con il Milan è di Mediaset) e Supercoppa Europea il 29 agosto
- Vela Volvo Ocean Race

Le invasioni BarbaricheIn seconda serata arriveranno poi dal 20 ottobre Malpelo, programma innovativo di inchiesta curato da Alessandro Sortino, Città Criminali, Storia Proibita, Victory (dal 19 settembre), Tetris, 25° ora, M.O.D.A. e la novità Istantanea con Rula Jebreal. Tra le serie, torneranno anche Dirt, The L World e Sex and the City.

Una precisazione infine sulla vicenda Chiambretti arriva proprio da Giovanni Stella che spiega il motivo per cui i palinsesti autunnali non vedono la presenza del folletto della televisione:

"Chiambretti in qualche modo ha fatto una scelta. E' lui che ha dichiarato pubblicamente che il suo ciclo di Markette era finito. Noi gli abbiamo chiesto non solo adesso ma anche nel passato di sviluppare una trasmissione per la prima serata perchè La 7 con i risultati che ha credo non si possa permettere quel lusso che era Markette in seconda serata e lui non ha ritenuto di dover accettare questa proposta."

Un palinsesto di qualità per il prossimo autunno. Non grandi nomi, non grandi show o grandi film prerogativa di Rai e Mediaset ma prodotti innovativi e idee originali saranno trasmessi nella prossima stagione. L'obiettivo di share è mantenere il 3% di share per la stagione.

  • shares
  • +1
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: