Focus Ascolti – Bilancio 2011-’12: Uomini e Donne (Canale 5)

Focus Ascolti – Bilancio 2011-’12: Uomini e Donne (Canale 5)

La stagione televisiva è terminata e noi proseguiamo, nella nostra rubrica di Focus Ascolti, a fare un bilancio auditel sui principali programmi del day time televisivo. In questi giorni ci stiamo occupando dei programmi che tengono compagnia al pubblico davanti ai teleschermi nei pomeriggi televisivi feriali. Oggi è la volta del programma principe di Canale5 diretto e condotto da Maria De Filippi Uomini e Donne, il calembour della televisione italiana. Partiamo dal dato medio di questa stagione televisiva che si è fissato su 2.756.000 telespettatori, pari al 21,15% di share. La puntata più vista è stata quella del 7 maggio che ha fatto registrare 3.621.000 telespettatori pari al 26,66% di share, la meno vista è stata invece quella del 27 ottobre che ha totalizzato 1.951.000 telespettatori ed il 13,55% di share.

Rispetto allo scorso anno il programma è cresciuto, infatti nella stagione 2010-2011 la media in valori assoluti fu di 2.622.000 telespettatori pari al 21,7% di share. Veniamo ora a vedere la composizione del pubblico che segue Uomini e Donne, dati relativi a questa stagione. Per ciò che riguarda il sesso, abbiamo per il 28,79% uomini e per il 71,21% donne. Passando all’età dei telespettatori che compongono il pubblico televisivo del varietà di Maria De Filippi, abbiamo per l’1,02% il target 4-7 anni, per il 3,06% 8-14 anni, 11,32% 15-24 anni, 12,52% 25-34 anni, 16,50% 35-44 anni, 17,31% 45-54 anni, 15,47% 55-64 anni e per finire 22,81% over 65 anni.

Per classi socio economiche il pubblico è composto per l’8,49% dalla classe AA, per il 14,62% dalla BB, per il 39,09% dalla MB, 4,75% BA, 6,39% AB e per il 26,66% dalla classe MA. Per livello d’istruzione abbiamo per il 3,91% da nessuno, 31,72% elementare, 35,40% media inferiore, 25,66% media superiore e per il 3,31% dalla laurea. Vediamo ora in quali regioni Uomini e Donne registra lo share più alto ed in quali lo share più basso.

La regione che ha la percentuale di share più alta risulta essere la Calabria con il 31,03% seguita dalla Basilicata con il 29,68% e dalla Puglia con il 28,46%. La regione con lo share più basso è il Friuli Venezia Giulia con il 10,64% seguito dalla Liguria con il 13,79%.

  • shares
  • +1
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina: