Cristiano Malgioglio sbrocca all'Isola dei Famosi, offeso da Apicella. Un altro reality fuori controllo

Cristiano Malgioglio furibondo

Isola dei Famosi 2012 - Cristiano Malgioglio furioso

Nicola Savino ci riprova
Valeria Marini: «Cristiano se ne andrà»
Valeria Marini: «Cristiano se ne andrà»
Cristiano Malgioglio arrabbiatissimo
Cristiano Malgioglio: «Me ne voglio andare a casa»

Cristiano Malgioglio lascia l'Isola? Non si sa, ma di sicuro il paroliere e cantante chiude una puntata dell'Isola dei Famosi che passerà alla storia per la diretta-reality più fuori controllo di sempre. Sì, persino più dell'uscita di Rudolf Mernone dal Grande Fratello.

Andiamo con ordine, per quanto possibile: Rossano Rubicondi se ne va, con l'atteggiamento di quello che non gioca più e vorrebbe portarsi via il pallone. Ma il pallone resta e lui sparirà nel dimenticatoio. Ce ne faremo tutti una ragione. Flavia Vento minaccia di andarsene pure lei, anche se aveva promesso che stavolta non si sarebbe ritirata. Ma siccome per la fanciulla era solo una questione di capricci, comodità e cibo, la convincono a rimanere fra gli eletti, dove non ci sono ristrettezze e dove lei può declamare le sue stralunate poesie per un pubblico nuovo. Ci faremo una ragione anche di questo.

Ma il fattaccio vero e proprio accade perché viene mandato in onda - con poco tatto, diciamolo - un rvm in cui Apicella dà del ricch#@ne a Malgioglio. Già che c'è, in diretta nelle nomination Apicella offende pure Den Harrow, il quale non piange come in passato, risponde a tono («C'hai una voce di m@#da», ma vuole andarsene - sì, pure lui). Poi si trattiene. Nel frattempo, per non farsi mancare nulla, il divino Otelma dà del tricheco a Valeria Marini.

E così, dopo questo surreale scambio di cortesie, arriviamo a Cristiano Malgioglio che, in chiusura, sbotta, completamente fuori di sé: «Io me ne voglio andare», dice a un Nicola Savino disperato da una serata davvero difficile e tenta di calmare il concorrente. Ma Malgioglio non ne vuole sapere, anche se è stato difeso da Savino. Anche se una lucidissima Vladimir Luxuria ha abbondantemente biasimato (lo si vede nel video) il greve appellativo di Apicella, non ne vuole sapere.

«La signora Ventura non mi avrebbe mai fatto questo» attacca Malgioglio. «Gli autori hanno sbagliato, io non sono stato protetto. Non mi diverto più, voglio andarmene a casa», rincara, attaccando tutti.

In effetti, non si vede perché mandare in onda, nell'rvm, l'appellativo apicelliano (a dire la verità, non si vede nemmeno perché Apicella debba essere fra i concorrenti, ma questo è un altro discorso): Savino cerca di fare ammenda per questo - non dovrebbe essere lui a scusarsi, naturalmente - e promette una lettera di Apicella in cui il cantante arcoriano, a sua volta, porgerà le proprie scuse. Ma Malgioglio insiste: «Me ne vado, non è questa l'Isola che sognavo, la signora Ventura mi avrebbe protetto». In studio, Savino prova a stemperare questo dualismo con la Ventura: Cristiano afferma di non avercela con lui, ma di non voler rimanere. E già che c'è, si aggrega pure Den Harrow, che comincia a salutare tutti.

Si sfora.

Vladimir Luxuria prova a intervenire: «Ti voglio garantire che sarai assolutamente rispettato». Malgioglio non ci sente: «Qui non stiamo facendo il Grande Fratello. Io rispetto voi, rispetto il vostro lavoro. Le volgarità non devono esistere».
Luxuria ribadisce: «La dichiarazione di Apicella non è passata inosservata e sei stato difeso da tutti».
Malgioglio ribadisce: «Io non ho bisogno di essere difeso. Io non mi gioco la mia carriera qua, voglio tornare in Italia e voglio andarmi a divertire con la mia musica. Non mi frega della difesa. E' la cosa offensiva, voi autori non dovevate passare quella parola là».

Savino chiede di attendere almeno la notte - ovvero, diciamocelo pure, la fine della diretta, che ci immaginiamo molto caliente in Honduras, con la produzione a correre ai ripari a una situazione apparsa davvero sotto controllo.

E ottiene, quantomeno, una pausa di non belligeranza.

Una situazione davvero difficile per Savino, che tutto sommato ne esce esausto e provato ma senza troppe ossa rotte. Anche se la sua stessa ammissione «Simona è una professionista, da anni, io ci metto tutto il mio impegno» prova che per lui, questa Isola è un impegno davvero complesso. Anche perché Malgioglio si becca tutta la solidarietà dei colleghi "eroi" (gli altri concorrenti che condividono con lui la location).

Per finire, è evidente dalle motivazioni che danno nelle loro nomination che i cosiddetti "eletti" forzino la mano (magari per richiesta autoriale?) e che si sia spinto sull'acceleratore per costruir dinamiche accattivanti. Ma pare proprio che queste dinamiche siano partite tutte per la tangente.

Vedremo domani se la cosa avrà pagato in termini d'ascolto, e soprattutto vedremo quali saranno gli sviluppi. Certo che l'ammutinamento dei vip fa rumore.