Sanremo 2019, polemica di Nigiotti all'Ariston: "A mezzanotte son sempre svegli"

In diretta al Tg2, Enrico Nigiotti si scaglia contro la scaletta del Festival di Sanremo: "Canto sempre dopo la mezzanotte. Prima sera penultimo, la seconda mi è andata bene, poi diciottesimo e oggi ventunesimo"

UPDATE: 00.15 - Enrico Nigiotti porta un pizzico di polemica anche sul palco dell'Ariston. Al termine dell'esibizione, infatti, Nigiotti ha rotto il protocollo e ha parlato. Riferendosi all'orario ormai tardo e al pubblico, che ha comunque applaudito convintamente la sua esibizione - per la quale alla fine si è anche commosso - ha infatti approfittato di un attimo per dire: "A Mezzanotte sono sempre svegli". Come a dire che vede il pubblico dell'Ariston sempre alla stessa ora.

Vedremo se la cosa avrà strascichi anche domani a Domenica In.

(Aggiornamento di Giorgia Iovane)

Sanremo, Nigiotti contro la scaletta: "Canto sempre dopo mezzanotte, grazie"



Una polemica bella e buona. Enrico Nigiotti si lamenta in diretta al Tg2 della scaletta del Festival di Sanremo che lo ha visto quasi sempre collocato nelle ultime posizioni.

Non una contestazione da poco, dal momento che dall’ordine di uscita può dipendere anche l’esito del televoto, con la platea di prima serata molto più corposa in termine di numero di spettatori rispetto a quella di seconda o terza.

Se sono favorito? Io son favorito a cantare sempre dopo la mezzanotte, quindi grazie a chi fa la scaletta”, commenta visibilmente irritato il cantante livornese.

Nigiotti ricorda quindi l’elenco di apparizione dell'intero Festival, evidenziando il proprio malumore:

“La prima sera per penultimo, la seconda mi è andata bene, secondo, poi la terza diciottesimo. Stasera mi dicevo ‘canterò prima’, ovviamente no, ventunesimo. Grazie”.

Andrà peggio Boomdabash, Einar e Motta, che saliranno sul palco dopo l'artista livornese.

  • shares
  • Mail