Beppe Grillo torna in tv. In quale programma? (sondaggio)


Beppe Grillo lo ha annunciato sabato scorso: tornerà nella televisione italiana nell'ultima settimana di campagna elettorale. Ma in quale programma? Al netto delle polemiche per tutte le recenti dichiarazioni del comico sul mezzo televisivo, proviamo a ragionarci su, prendendo in considerazione 11 talk show della tv italiana (abbiamo escluso Lerner e il suo Zeta, che ci paiono incompatibili con Grillo). Due premesse: secondo chi scrive Grillo difficilmente si presterà ad un talk show ("spazi poco igienici" li ha definiti), mentre è più probabile che conceda un'intervista in un formato più sobrio. Inoltre è da ricordare che il comico ha un calendario molto fitto di comizi in giro per l'Italia, programmati per ogni giorno fino alla fine della campagna elettorale. Dunque, intervenire in uno studio televisivo in diretta sarà possibile?

Ballarò
Che il capo politico del Movimento 5 Stelle si rechi sul luogo del delitto è davvero complicato. Ballarò è stata la pietra dello scandalo del caso Federica Salsi (espulsa dal M5S) e difficilmente Grillo accetterà di farsi intervistare da Floris, che da tre settimane dedica l'ultima parte della puntata ai candidati premier. Nota positiva: è il talk con maggiori ascolti della tv italiana.
Servizio Pubblico
I rapporti con Michele Santoro (che ormai lo chiama Giuseppe Casapound) sono deteriorati. Tuttavia in studio siede l'amico Travaglio. Chissà se questo lo convincerà a partecipare al talk show di La 7. Paradossalmente una diretta di tre ore in prime time darebbe grande libertà ad un mattatore televisivo come Grillo. Insomma, che possa ripetersi lo show di Berlusconi è scontato. Peraltro segnaliamo che giovedì 21 febbraio, il leader del M5S ha in programma un comizio nel Lazio. E Santoro va in diretta da Roma...



Piazzapulita
Vale il discorso di Ballarò, con l'aggiunta del fatto che rispetto a Floris Formigli ha meno appeal per Grillo. Inoltre il comico, ricordiamolo, sospetta da sempre che dietro il fuorionda (lo chiamiamo così per semplificare) di Favia ci sia un accordo con la trasmissione. Per tutti questi motivi è davvero difficile ipotizzare l'ospitata del comico nel talk del lunedì sera di La 7. Unico pro è Alessandro Sortino, che da tempo segue Grillo in giro per l'Italia. Ma è davvero un po' poco.
Porta a Porta
Beppe Grillo intervistato da Bruno Vespa? Impossibile. Come Lerner.
Leader
Forse il formato (un po') sperimentale del talk condotto dalla Annunziata sarebbe teoricamente il più adatto per Grillo. Ma visti gli ascolti e la rete (Rai 3 è per il grillino doc da intendersi come politicizzata a sinistra) è complicato.
Lo spoglio-SkyTg24
E' l'ipotesi più accreditata. Per più motivi. Perché la D'amico è stata l'ultima conduttrice ad ospitare in diretta Grillo (nell'aprile del 2009 ad Exit - il comico dopo un lungo monologo da Bruxelles rifiutò di interagire con Tabacci e Marrazzo e se la svignò letteralmente). Perché la stessa giornalista recentemente a Tv Talk ha fatto intendere che avrebbe potuto intervistare qualcuno del M5S. Inoltre Sky nell'ottica di Grillo potrebbe rappresentare il network più credibile e sicuramente quello meno più lontano dalla lottizzazione dei partiti (rammentiamo però che il comico negli anni 2000 definì Murdoch "Merdoch"...)
Mediaset (Quinta colonna, Italia Domanda)
Vale quello che si è scritto per Bruno Vespa. Andare in casa del nemico fino ad oggi dileggiato in tutti i modi pare impossibile.
Telegiornali
Per Grillo potrebbe essere la scelta meno rischiosa e che gli permetterebbe però parimenti grandi ascolti. Il Tg La7 e quello di Sky (ma lo si è già scritto) paiono quelli favoriti.
Otto e mezzo
Il formato è quello giusto. La Gruber in questa campagna elettorale si è dimostrata una delle più credibili intervistatrici. Il limite è la collocazione nel palinsesto: niente prime time e quindi bacino di spettatori più piccolo.
Omnibus
Potrebbe essere la soluzione per le serate piene di comizi. Anche qui però la collocazione nel palinsesto rischierebbe di rendere vano l'intervento televisivo di Grillo.
L'ultima parola
E' l'outsider. Paragone mette in scena un talk quasi per nulla tradizionale e che spesso è scivolato nel populismo tanto caro al comico genovese. Anche qui c'è il problema dell'ora tarda di messa in onda e dei bassi ascolti che ne conseguono.
Foto | Getty Images
Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO