The Big Bang Theory, su Joi la maratona della nona stagione per la notte di San Silvestro

Su Joi di Mediaset Premium la maratona della nona stagione di The Big Bang Theory, che andrà in onda nella notte del primo gennaio con gli episodi già trasmessi in America

La notte di San Silvestro potrebbe risultare, per alcuni, noiosa: a loro, Joi di Mediaset Premium ha deciso di proporre un'interessante iniziativa: la sera del 31 dicembre, infatti, il canale manderà in onda tutti ed 11 gli episodi andati in onda finora della nona stagione di The Big Bang Theory. A partire dalle 23:30, e fino all'alba del 1° gennaio, quindi, sarà possibile vedere gli episodi della serie tv della Cbs, che saranno riproposti dal 19 gennaio.

-Attenzione: spoiler-
La nona stagione riprende da dove si era conclusa l'ottava: Sheldon (Jim Parsons), dopo aver acconsentito una pausa voluta da Amy (Mayim Bialik), sembra deciso a dimenticarla, nonostante fino a poco prima volesse chiederle di sposarlo. La ragazza inizia a frequentare altri ragazzi, ma sarà difficile evitare Sheldon, che continua a denigrarla nei modi più originali possibili di fronte agli altri suoi amici.

Leonard (Johnny Galecki) e Penny (Kaley Cuoco), intanto, sono in viaggio per Las Vegas, dove hanno intenzione di sposarsi. Penny, però, non gradisce la confessione fatta da Leonard sul fatto che lui abbia baciato un'altra ragazza mentre era al lavoro sul Mare del Nord. I due cercano di chiarirsi, e troveranno un modo per riappacificarsi che coinvolgerà anche il resto dei personaggi.

Howard (Simon Helberg) e Bernadette (Melissa Rauch), intanto, discutono su come arredare la casa in cui ora abitano, ed in cui si trova anche Stuart (Kevin Sussman), che non sembra intenzionato ad andarsene, mentre Raj (Kunal Nayyar) frequenta ancora Emily (Laura Spencer) e prova, con Howard, a buttarsi nel mondo della musica.

The Big Bang Theory

The Big Bang Theory mantiene il suo stile, che gli permette di aver ancora un grande successo in tutto il mondo: il cast non si è montato la testa, e soprattutto gli autori scrivono storyline che permettono ai personaggi di evolversi senza finire in situazioni che esagererebbero la comicità dello show. Il tutto, senza sfruttare troppe guest-star, sebbene quelle presenti siano sempre funzionali al racconto: in questa stagione, ad esempio, vedremo Adam Nimoy, figlio di Leonard, Wil Wheaton, nei panni di sè stesso, e Bob Newhart in quelli di Arthur Jeffries, personaggio già comparso in passato. Un bel modo, quindi, per ridere la notte di Capodanno con personaggi che ormai sono di famiglia per molti.

  • shares
  • +1
  • Mail