Grande Fratello VIP, Rosalinda Cannavò: “Durante le riprese di una fiction ho sofferto di claustrofobia”

Grande Fratello VIP, Rosalinda Cannavò: “Durante le riprese di una fiction ho sofferto di claustrofobia”

Rosalinda Cannavò racconta un preoccupante episodio avvenuto durante le riprese della fiction “L’onore e il rispetto”

I concorrenti ancora reclusi nella casa del Grande Fratello VIP non sembrano aver esaurito i loro racconti e tra gli ultimi in ordine di tempo arriva quello di Rosalinda Cannavò. Una vicenda dai contorni quasi drammatici come raccontato dalla stessa attrice ad alcuni inquilini della casa. Ricordiamo che Rosalinda ha preso parte ad alcune fiction di casa Mediaset tra cui L’onore e il rispetto per tre episodi della terza stagione.

Interpretava il personaggio di Venere, che nella fiction era la figlia di Giuliana de Sio (Tripolina). Racconta che in una scena il suo ruolo – per copione – terminava in tragedia con un uccisione (“Facevo la morta, ma in realtà ero viva“). Il seguito vede il corpo di Venere buttato nel cofano di una macchina, a questo punto Rosalinda non riesce più a portare avanti il lavoro (“Ero molto scomoda“) e particolarmente in difficoltà dato che lei soffre di claustrofobia.

Il racconto di Rosalinda Cannavò non si ferma qui (altri dettagli sono riportati all’interno del video in alto con tutte le dichiarazioni), ma ha comunque lasciato attoniti sia i VIP rimasti ad ascoltare quanto accaduto sul set che gli spettatori sorpresi per quel “mi sentivo morire” che certamente rende la visione di una brutta avventura.

Ultime notizie su Grande Fratello Vip

Tutto su Grande Fratello Vip →