• Tv

Scontro aperto tra Franco di Mare e Bianca Berlinguer: “La Rai intervenga”

Scontro aperto tra Franco di Mare e Bianca Berlinguer: “La Rai intervenga”

Il direttore di Rai 3 Franco di mare, irritato dalle ultime dichiarazioni della conduttrice di #cartabianca, chiede l’intervento dei vertici.

Era da parecchio tempo che non si viveva uno scontro così acceso a Viale Mazzini tra la conduttrice di una trasmissione e il direttore della rete in cui questa trasmissione va in onda. A Rai 3 c’è un metaforico ring, ed un match in corso. Noi non lo vediamo, ma lo percepiamo. Da un lato c’è Bianca Berlinguer, al timone di Cartabianca dal novembre 2016, dall’altra Franco di Mare, direttore di Rai 3 dallo scorso 15 maggio 2020.

Al centro della diatriba c’è ancora il caso Mauro Corona e quel “stia zitta, gallina” urlato dallo scrittore alla conduttrice durante la puntata di Cartabianca dello scorso 22 settembre 2020. Frase che evidentemente non è stata mai digerita dal direttore, mentre la Berlinguer ha ampiamente sottolineato il perdono alle scuse rivolte qualche settimana dopo la sfuriata.

Il nome di Mauro Corona è rimbalzato per più volte nelle puntate del programma della Berlinguer senza di lui, al contempo la mediazione per un ipotetico ritorno è andata puntualmente a fallire.

Ieri sera Bianca Berlinguer ha ricevuto il tapiro d’oro da Striscia la Notizia (a di Mare toccò lo scorso 6 novembre). Il ‘premio’ motiverebbe la delusione della giornalista per la scelta di non far tornare l’alpinista nel suo programma. La sua posizione è particolarmente critica nei confronti di Franco di Mare per “Una decisione presa senza il mio consenso” e aggiunge che il direttore di Rai 3 “ha tirato in ballo l’onore di tutte le donne senza però considerare il mio”. 

Di Mare non ha affatto preso bene le dichiarazioni. In commissione di Vigilanza ha replicato con fermezza dissociandosi dalle parole della Berlinguer chiedendo alla Rai eventuali provvedimenti. Di Mare ha confermato che Corona starà fuori da Cartabianca per rispetto del Codice Etico e in base al Contratto di servizio citando l’attacco subìto dalla Berlinguer e i suoi “comportamenti aggressivi”.