The Blacklist, Jon Bokencamp parla del finale (a sorpresa) della terza stagione

Il creatore di The Blacklist Jon Bokencamp ha parlato del colpo di scena del season finale della terza stagione della serie tv

 

Il finale della terza stagione di The Blacklist ha regalato ai fan un colpo di scena che, forse, per qualcuno era prevedibile, ma che permette alla serie tv della Nbc di avere nuovi spunti per la prossima stagione, in cui il mistero legato al co-protagonista Red (James Spader) sarà ancora più evidente.

-Attenzione: spoiler sull’ultima puntata-
Come qualcuno avrà certamente immaginato, Liz (Megan Boone) non è davvero morta come era sembrato nel corso della stagione, ma aveva finto la sua morte, aiutata da Alexander Kirk (Ulrich Thomsen), nemico di sempre di Red. Tom (Ryan Eggold), scoperta la verità, raggiunge la donna a Cuba con la figlia Agnes. Qui, però, dopo aver saputo che Kirk altri non è che il padre di Liz, i tre scompaiono, poco prima dell’arrivo di Red, che ha scoperto tutto.

“Non posso assicurare che stiano ‘bene'”, ha rivelato il creatore dello show Jon Bokencamp (anche se Tom sarà protagonista di The Blacklist: Redemtpion, quindi è improbabile che sia fatto fuori), “posso immaginare un sacco di cose strane, brutte ed insolite che potrebbero capitargli”.

L’autore nega anche che i tre siano stati effettivamente rapiti:

“Sono stati trattenuti da qualche parte? Credo che sia solo un’opzione. Una delle cose che mi piacciono di questo finale è che ci dà numerosi spunti su dove potremmo andare la prossima stagione. Potrei dire che Tom ed Agnes sono… irreperibili. O forse sono stati rapiti. Mi piace l’idea”.

L’uscita di scena di Liz, sembra chiaro, è servita per permettere all’attrice, incinta, di potersi prendere una pausa. Questo, però, ha permesso al telefilm di trovare una strada che regalasse al pubblico nuove sorprese:

“Abbiamo da subito accettato la gravidanza di Megan. Non abbiamo mai provato a nasconderla con delle piante o mettendola dietro dei mobili. La sua gravidanza ci ha permesso di affrontare l’infanzia di Liz ed il suo senso di abbandono. Stava pensando a sua figlia quando ha deciso di allontanarsi da Red”.

La rivelazione che Kirk è il padre di Liz allontana le ipotesi secondo cui il padre della protagonista fosse proprio Red che, però, ha ancora dalla sua il segreto per cui tiene così tanto alla ragazza:

“La conoscenza di Red di Liz e della sua famiglia è un tema di cui abbiamo parlato per un po’ di tempo. I segreti che ha sono importanti per varie ragioni ma, ad esempio, quando Liz è stata costretta a ricordare l’incendio hanno trovato il fulcro della questione. L’interesse personale di Red si alimenta della sua storia, e Kirk ne fa parte. Vedrete che abbiamo molto da raccontare su questi due”.

Un altro colpo di scena è stato il tradimento di Mr. Kaplan (Susan Blommaert) ai danni di Red. “E’ qualcosa di diverso rispetto a quello che si è visto nelle passate stagioni”, ha spiegato Bokencamp, “è sempre stata al fianco di Red, Bisogna anche pensare che il piano di fingere la morte di Liz l’ha organizzato lei. Liz era semplicemente d’accordo. Non la sto giustificando, lei lo ha approvato, ma non era semplice come fuggire. Fin dal pilot abbiamo visto Liz volere una vita normale, un marito ed un figlio. Ha avuto l’occasione di averla scappando da Red”.

La stessa Boone si dice entusiasta di questa idea, sebbene sia stato difficile per lei mantenere il segreto:

“L’ho adorato ed odiato allo stesso tempo. E’ stata la prima volta nella mia vita che ho avuto un grosso segreto che non potevo dire nè ai miei colleghi nè alle persone che mi stavano vicino”.

Per lei è stato il momento giusto per far allontanare Liz da Red;

“Posso dire che è chiaro che le domande che ha sul suo passato, sua madre, sulla sua relazione con Red non arriveranno da lui. Quando gli fa una domanda -possibilmente una che gli ha fatto molte volte- lui cambia argomento. E’ evasivo, ed è arrivato il momento che cerchi le risposte da altre parti e che cerchi la vita che vuole. E’ un buon punto perchè Liz se ne vada”.

Con questa rivelazione, la quarta stagione riserverà molte altre sorprese, aggiunge l’autore:

“Sono entusiasta per la prossima stagione. Mi sembra che -alla fine della terza stagione- abbiamo fatto partire un motore che ci darà nuove spinte. L’intero team è in frantumi, non solo fisicamente, ma anche emotivamente. L’unica persona a cui importa a Red ora è scomparsa ed è nelle mani del nemico. Credo che la decisione di Liz di fingere la sua morte avrà degli effetti non solo su di lui, ma su tutto il team! Credo che ci sia un sacco di materiale fertile per la quarta stagione. Pensavate di aver visto di tutto? Aspettate”.

Infine, un chiarimento: Game of Thrones non c’entra niente con l’idea di far “resuscitare” la protagonista. “Non lo guardo”, ha ammesso Bokencamp, “ma so che Jon Snow (Kit Harington) è vivo e vegeto. Sono contento per lui”.

Ultime notizie su The Blacklist

The Blacklist è un crime drama di Jon Bokencamp, che NBC ha ordinato per la stagione 2013/14.

Tutto su The Blacklist →