• Tv

Piedi al Limite: ecco il peggior caso della dottoressa Ebonie Vincent

A Piedi al Limite qualcosa accomuna tutti i pazienti della dottoressa Vincent: il loro io interiore, che li condiziona inevitabilmente

Tra i peggiori casi trattati dalla dottoressa Ebonie Vincent di Piedi al Limite, il primato lo vince lui: Sebastian, 42 anni, da ormai sette mesi convivente con un terribile fungo che gli sta letteralmente infestando i piedi. Se sono in molti ad essersi appassionati negli anni precedenti a Vite al Limite e ai suoi pazienti più che particolari, con storie personali il più delle volte celebri proprio per le grandi difficoltà che hanno dovuto affrontare nel corso del tempo, c’è da ammettere però che anche il successo del nuovo (si fa per dire, avendo ormai debuttato anche in Italia più di due anni fa) format Piedi al Limite firmato TLC e in rotazione televisiva sul canale 31 del digitale non sia da meno.

Come forse saprete, in Piedi al Limite infatti non vengono trattati pazienti obesi ma  pazienti con forti problematiche e di vario tipo legate proprio ai loro piedi. Tra i peggior casi mai affrontati dalla specialista Ebonie Vincent rientra dunque quello di Sebastian, con un’infezione da funghi incredibilmente profonda che, di fatto, gli starebbe mangiando i piedi. Divenuto celebre a causa del suo importante problema ad entrambi i piedi, il paziente della dottoressa Vincent è anche diventato protagonista di non pochi articoli sul web.

Tra le ultime interviste rilasciate dalla professoressa al magazine americano Footwear News, infatti, è la stessa specialista di Piedi al Limite a citare di nuovo Sebastian tra i pazienti più problematici che abbia mai trattato. Scopriamo così che anche le peggiori malattie ai piedi nascondano molto di più. Come spiegato a più riprese anche dal dottor Nowzaradan nel caso di Vite al Limite, c’è un fattore molto importante e da non sottovalutare tra quelli che accomunano i due show oltre che, purtroppo, i pazienti che ne diventano protagonisti: l’aspetto psicologico delle malattie, che di fatto rovina e condiziona le loro vite per sempre. Anche in Piedi al Limite dunque tra i più difficili scogli da arginare nel docu-reality il fattore vergogna, aspetto psicologico assai importante per il quale tutti i pazienti del format finiscono con il vergognarsi a tal punto del loro problema ai piedi da nascondersi il più delle volte per il resto dei loro giorni. Domani in seconda serata su Real Time potremo assistere alle nuove puntate del programma. Chissà stavolta quali casi la specialista Vincent dovrà affrontare.